Programma pluriennale

Come è noto, la recente legge di riforma delle Camere di Commercio ha di molto rafforzato l’autonomia delle stesse.

Peraltro, la congiuntura economica che stiamo vivendo riassunta brevemente nel documento allegato, impone alla Camera di Commercio di Venezia una  programmazione degli obiettivi che si intende perseguire nel quinquennio 2010 – 2015 da un lato molto performante, dall’altro attenta agli obiettivi anche di  rispetto degli equilibri economico finanziari e di finanza pubblica.

Per tale motivo si ritiene opportuno demandare la quantificazione economica dei singoli obiettivi e le azioni più nel dettaglio alle diverse relazioni previsionali  e programmatiche che si succederanno negli anni.


Detto ciò sono da individuare alcune linee di fondo dell’attività camerale:


- Le associazioni di categoria e le imprese devono riconoscere sempre di più la Camera di Commercio come interlocutore privilegiato per lo sviluppo di  progetti, per il sostegno della propria attività, per essere porta di accesso alla semplificazione amministrativa ed Ente preposto all’ausilio ed allo sviluppo dell’imprenditoria;

- Tale percorso è necessario sia condiviso con le associazioni dei consumatori e con le forze sociali, in primo luogo con i sindacati;

- Con le diverse Istituzioni, in primo luogo la Regione, la Provincia, i Comuni e con le Associazioni va rafforzato il principio della sussidiarietà delle nostre azioni;

- Con le consorelle Camere di Commercio, oltre ad azioni di sussidiarietà, vanno pensati percorsi di razionalizzazione di alcuni prodotti e servizi anche alla luce della legge di riforma dei nostri Enti che caldeggia entrambe le questioni come simbolo di un soggetto pubblico moderno ed efficiente quale le Camere di Commercio.

Ultimo Aggiornamento: 30/12/2014