Registro Imprese

Il Registro Imprese è il pubblico registro informatico previsto dall'articolo 2188 del Codice civile e tenuto dalle Camere di Commercio che contiene tutte le principali informazioni relative ad un'impresa (denominazione, statuto, amministratori, sede, eventuali procedure in corso, ecc.).

 

Il Registro delle Imprese è unico e comprende una sezione ordinaria e una sezione speciale.

La sezione ordinaria comprende:

  • società di persone o capitali
  • società cooperative
  • consorzi con attività esterna e società consortili
  • società costituite all'estero con sede amministrativa o secondaria sul territorio italiano
  • gruppi europei di interesse economico
  • enti pubblici che hanno per oggetto esclusivo o principale una attività commerciale
  • imprenditori commerciali individuali (non piccoli)

La Sezione Speciale comprende:

  • piccoli imprenditori individuali
  • coltivatori diretti
  • imprenditori agricoli (individuali e collettivi secondo la definizione dell'art. 2135 del c.c.)
  • società semplici
  • imprenditori (individuali e collettivi) iscritti all'Albo delle Imprese Artigiane (l'annotazione avviene d'ufficio per tutte le imprese che sono iscritte all'Albo Artigiani)
  • Società che esercitano attività di direzione e coordinamento e quelle che vi sono soggette (art. 2497 bis C.c)
  • Società di avvocati (art. 16 D. Lgs. 96/2001)
  • le organizzazioni con qualifica di Impresa sociale (art. 5 D. Lgs. 155/2006)

 

Chi deve iscriversi nel Registro Imprese?

Nel Registro Imprese devono iscriversi tutte le imprese (sia individuali che società) che esercitano un’attività economica nella provincia.

Dopo l'iscrizione, le imprese sono tenute a comunicare al Registro Imprese tutti i successivi atti e fatti che le hanno interessate per i quali è prevista la pubblicità nel registro stesso (ad es. modifiche dello statuto e di cariche sociali, trasferimento di sede, liquidazione, procedure concorsuali, ecc.).

Come effettuare le comunicazioni al Registro Imprese e al REA?

Da aprile 2010 tutte le comunicazioni vanno effettuate per via informatica, attraverso la Comunicazione Unica.


REA Repertorio Anagrafico Amministrativo  

Il REA è la banca dati pubblica prevista dalla legge 580/1993 con lo scopo di integrare i dati del Registro Imprese con informazioni di carattere economico, statistico e amministrativo (attività esercitata, numero addetti, unità locali, direttori tecnici e preposti, ecc.).

Chi deve comunicare informazioni al REA?

Tutte le imprese tenute all'iscrizione al Registro Imprese comunicano le informazioni al REA contestualmente e con le stesse modalità di quelle previste per il Registro Imprese.

Gli enti pubblici, le associazioni ed altri organismi non obbligati all'iscrizione al Registro Imprese sono comunque tenuti a comunicare le informazioni al REA quando esercitano un’attività economica.

Il Repertorio Economico Amministrativo (REA) previsto dall' art. 8, punto d) della L. 580/93 e dall' art. 9 del DPR 581/95 raccoglie le notizie di carattere statistico-economico amministrativo relative sia ai soggetti per i quali non sussistono i presupposti per l'iscrizione nel Registro Imprese (es. associazioni, fondazioni, comitati, enti non societari e unità locali di imprese estere); sia a soggetti iscritti nel Registro Imprese, relativamente alla denuncia di inizio, modifica e cessazione dell'attività e l'apertura, modifica e cessazione di unità locali.

Sono obbligati alla denuncia al REA:

  • soggetti individuali e collettivi iscritti nel Registro Imprese (art. 9 DPR 581/1995);
  • associazioni, fondazioni, comitati ed altri enti non societari che, pur esercitando una attività economica commerciale e/o agricola, non abbiano tuttavia per oggetto esclusivo o principale l´esercizio di una impresa;
  • imprenditori con sede principale all´estero che aprono nel territorio nazionale unità locali.

Sono dati REA:

  • quelli denunciati con i modelli S5 (per inizio o variazione attività non agricola di società presso la sede legale), UL (per apertura, modifica e chiusura di unità locale), Int P (per variazione dati anagrafici e residenza di persona già iscritta, o per la denuncia di cariche o qualifiche non previste dal Registro Imprese);
  • quelli denunciati col modello R relativi all'inizio di attività di Associazione o Ente e di unità locali di impresa con sede all'estero.

In particolare:

per le denunce relative all'iscrizione, modificazione e cessazione di associazioni, fondazioni, comitati, di altri enti non societari, nonché di unità locali di imprese estere occorre presentare:

  • il modello R
  • intercalare P
  • il modello S5 nel caso di attività svolta presso la sede legale
  • il modello UL per le società estere o qualora l'attività non venga esercitata presso la sede legale.

Costituiscono, inoltre, notizie REA l'inizio, la modifica e la cessazione dell'attività delle Società e degli altri soggetti collettivi sopra citati, l'apertura e la chiusura delle unità locali, il possesso di titoli autorizzativi ad abilitazioni all'esercizio di qualsivoglia attività.

Per le imprese individuali i dati del REA coincidono sostanzialmente con quelli oggetto di iscrizione nel Registro Imprese (tranne i dati delle unità locali e dei titoli autorizzativi/abilitativi).

Ultimo Aggiornamento: 30/11/2016