Molini e Panifici

Avvisi
LICENZE DI PANIFICAZIONE - Niente più limiti alla produzione di pane e al numero dei panifici
Competenza ai COMUNI


L’art. 4 del Decreto Legge 4 luglio 2006 n° 223, cosiddetto “Decreto Bersani”, convertito con la Legge n° 248 del 4 agosto 2006 (pubblicata in G.U. n°186 del 11.08.2006), ha abrogato la legge n. 1002 del 1956 che poneva un limite quantitativo alla produzione di pane e al numero di panifici, insieme alla lettera b) del comma 2 dell’articolo 22 del Decreto Legislativo 31.03.1998 n°112, che attribuivano alle Camere di Commercio la competenza al rilascio dell’autorizzazione e della licenzaallo svolgimento dell’attivita’.

Per aprire un panificio e’ oggi sufficiente presentare una Dichiarazione di Inizio Attivita’ (DIA) al Comune competente per territorio, con l’attestazione del possesso dei requisiti igenico-sanitari, urbanistici e ambientali.

La legge di conversione ha altresì previsto, l’indicazione, nella DIA, del nominativo del Responsabile dell’attività produttiva che assicura l’utilizzo di materie prime in conformità alle norme vigenti, l’osservanza delle norme igeniche-sanitarie e di sicurezza dei luoghi di lavoro e la qualità del prodotto finito.

Pertanto, a decorrere dal 4 luglio 2006, il regime autorizzatorio e le competenze della Camera di Commercio sono soppresse.