MUD Modello Unico Dichiarazione Ambientale


L'articolo 12 del Decreto Legge 30 dicembre 2016, n. 244 ha modificato il Decreto Legge 31 agosto 2013, n. 101
, convertito con modificazione dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, stabilendo che, fino alla data del subentro nella gestione del Sistema di tracciabilità informatica dei rifiuti (SISTRI) da parte del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 dicembre 2017 continuato ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 nel testo previgente alle modifiche apportate dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, nonchè le relative sanzioni

In assenza di modifiche di legge, il MUD (comma 3, art. 189 D.Lgs. 152/2006 s.m.i.) da presentare entro il 30 aprile 2017, sarà quello previsto dal D.P.C.M. 17 dicembre 2014, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 97 alla Gazzetta ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014, e successivamente confermato dal D.P.C.M. 21 dicembre 2015. 

La presentazione del MUD avverrà quindi con modulistica ed istruzioni già utilizzate per le dichiarazioni presentate nel 2016. La scadenza è il 30 aprile: essendo un giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno seguente non festivo, ovvero al 2 maggio. 

Il Decreto del Presidente del Consiglio del 27 dicembre 2014 contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle Comunicazioni entro il 30 aprile 2017, con riferimento all'anno 2016, da parte dei soggetti interessati, immutati rispetto al 2016, e di cui trovate uno schema riepilogativo nella sezione DESTINATARI. 

Ricordiamo che, nel 2016, ISPRA ha predisposto istruzioni aggiuntive rispetto alla presentazione del MUD che sono tuttora valide. (Per visualizzarle clicca qui). 

I tracciati record ed il software per la compilazione predisposto da Unioncamere saranno resi disponibili sui siti internet del Ministero dello Sviluppo Economico (http://www.sviluppoeconomico.gov.it), Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (http://www.minambiente.it/), dell'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) (http://www.isprambiente.gov.it), dell'Unioncamere (http://www.unioncamere.it), di Infocamere (http://www.infocamere.it) e di Ecocerved (http://www.ecocerved.it)

 

 

 

 

 

 

 

Quando presentare il MUD 2017

La scadenza per la presentazione della Dichiarazione MUD 2017 relativa ai dati dell'anno 2016 è fissata al 30 aprile 2017: essendo un giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno seguente non festivo, ovvero al 2 maggio

Cosa presentare

Ogni dichiarante deve presentare un Modello unico di dichiarazione ambientale, contenente tutte le Comunicazioni dovute per unità locale del dichiarante, con le modalità sotto indicate:

CHI

COSA

COME

Produttori iniziali che, nella propria Unità Locale, producono non più di 7 rifiuti e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali

Comunicazione Rifiuti Semplificata

oppure

Spedizione postale della modulistica cartacea

Comunicazione Rifiuti

Trasmissione telematica, tramite www.mudtelematico.it

Altri produttori iniziali e nuovi produttori

Comunicazione Rifiuti

Trasmissione telematica, tramite www.mudtelematico.it

Gestori (recuperatori, trasportatori, smaltitori)

Comunicazione rifiuti

Trasmissione telematica, tramite www.mudtelematico.it

Comunicazione Veicoli Fuori Uso (se dovuta)

Comunicazione Imballaggi - Sezione gestori rifiuti di imballaggio (se dovuta)

Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (se dovuta)

Intermediari o commercianti senza detenzione

Comunicazione Rifiuti

Trasmissione telematica, tramite www.mudtelematico.it

Conai o altri soggetti di cui all’art. 220, comma 2

Comunicazione imballaggi - Sezione Consorzi

Trasmissione telematica, tramite www.mudtelematico.it

Soggetti istituzionali responsabili per il servizio di gestione dei rifiuti urbani o assimilati

Comunicazione rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione

-Trasmissione telematica, tramite www.mudcomuni.it

-Spedizione postale della scheda anagrafica generata dal sistema di compilazione www.mudcomuni.it

Produttori di Apparecchiature elettriche ed elettroniche e Sistemi collettivi di finanziamento

Comunicazione AEE

Trasmissione telematica, tramite www.registroaee.it

 

Come presentare la dichiarazione MUD 2017

  • Mud con trasmissione telematica

Il file che deve essere spedito viene generato dal software Unioncamere o da altri software che rispettino i tracciati record previsti dall'Allegato 4 al DPCM 17 dicembre 2014.
Per scaricare il software per la compilazione del MUD 2017 realizzato da Infocamere cliccare qui 

Il file può contenere le dichiarazioni relative a più unità locali, sia appartenenti ad un unico soggetto dichiarante che appartenenti a più soggetti dichiaranti (dichiarazione multipla).
Ogni dichiarazione può contenere varie Comunicazioni (p.es. Comunicazione Rifiuti elettrici ed elettronici e Comunicazione Rifiuti).
La trasmissione deve avvenire esclusivamente tramite il sito www.mudtelematico.it.
Per effettuare la trasmissione telematica gli utenti devono:

- essere registrati al sito www.mudtelematico.it

- essere in possesso di un dispositivo contenente un certificato di firma digitale (Smart Card o Carta nazionale dei Servizi o Business Key) valido al momento dell'invio (la firma digitale non deve necessariamente essere quella del dichiarante, ma può essere quella di un soggetto al quale il dichiarante ha delegato la compilazione e la trasmissione o anche la sua sola trasmissione);

- disporre per il pagamento dei diritti di segreteria di carta di credito o di un contratto Telemaco Pay.

Le associazioni di categoria, i professionisti e gli studi di consulenza possono inviare telematicamente i MUD compilati per conto dei propri associati e dei propri clienti apponendo cumulativamente ad ogni invio la propria firma elettronica sulla base di espressa delega scritta dei propri associati e dei clienti (i quali restano responsabili della veridicità dei dati dichiarati) che deve essere mantenuta presso la sede delle medesime associazioni e studi.

 

  • Mud su supporto cartaceo

La dichiarazione MUD redatta su supporto cartaceo (ovvero unicamente la Comunicazione rifiuti speciali semplificata  o la Sezione anagrafica delle dichiarazioni dei soggetti istituzionali che garantiscono la raccolta dei rifiuti urbani e assimilati qualora il dichiarante non disponga degli strumenti di firma digitale o di pagamento telematico dei diritti di segreteria) deve essere spedita esclusivamente a mezzo posta con raccomandata (senza A.R.). Non è quindi più possibile la consegna agli sportelli delle Camere di commercio. 

La dichiarazione su supporto cartaceo deve essere spedita unitamente all’attestazione di versamento dei diritti di segreteria di € 15,00; il frontespizio della busta deve riportare i dati previsti dal Dpcm 17 dicembre 2014 (per stampare il format del frontespizio cliccare qui). Ogni busta deve contenere la dichiarazione relativa ad una sola unità locale.

La Comunicazione Rifiuti semplificata può essere compilata:

- utilizzando la modulistica cartacea disponibile nella sezione DOCUMENTI (Allegato 2 al DPCM 17/12/2014)

oppure

- si consiglia di utilizzare la procedura di compilazione disponibile sul sito di  Ecocerved. La procedura è guidata, al fine di evitare errori ed imprecisioni, e non richiede né firma digitale né pagamento elettronico: una volta inseriti i dati sarà sufficiente stampare la dichiarazione e spedirla alla Camera di commercio.

Per la spedizione ad una delle Camere di commercio del Veneto fare riferimento alla seguente tabella degli indirizzi:

CAMERA DESTINATARIA DELLA DICHIARAZIONE

INDIRIZZO COMPLETO DA INDICARE SULLA BUSTA

CONTO CORRENTE POSTALE PER IL VERSAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA

BELLUNO

C.C.I.A.A. TREVISO BELLUNO
c/o CASELLA POSTALE N. 163
30171 MESTRE CENTRO(VE)

001032746610

PADOVA

C.C.I.A.A. PADOVA
c/o CASELLA POSTALE N. 163
30171 MESTRE CENTRO(VE)

00114355

ROVIGO

C.C.I.A.A. VENEZIA ROVIGO DELTA LAGUNARE
c/o CASELLA POSTALE N. 163
30171 MESTRE CENTRO(VE)

13405303

TREVISO

C.C.I.A.A. TREVISO BELLUNO
c/o CASELLA POSTALE N. 163
30171 MESTRE CENTRO(VE)

001032746610

VENEZIA

C.C.I.A.A. VENEZIA ROVIGO DELTA LAGUNARE
c/o CASELLA POSTALE N. 163
30171 MESTRE CENTRO(VE)

13405303

VERONA

C.C.I.A.A. VERONA
c/o CASELLA POSTALE N. 163
30171 MESTRE CENTRO(VE)

00212373

VICENZA

C.C.I.A.A. VICENZA
c/o CASELLA POSTALE N. 163
30171 MESTRE CENTRO(VE)

13929369

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Quali sono i soggetti obbligati alla presentazione della Dichiarazione MUD 2017 (DATI 2016)  

Il MUD 2017 (dati 2016) è articolato in Comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all’adempimento, che sono così individuati:

1. Comunicazione Rifiuti speciali

• Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto in conto proprio di rifiuti pericolosi

• Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;

• Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;

• Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi, con le eccezioni relative ad imprese agricole e attività legate al settore del benessere*;

• Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall’art. 184, comma 3, lettere c), d) e g)).

*Si ricorda che la Legge 28 dicembre 2015, n. 221 prevede che le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01 (acconciatori e barbieri), 96.02.02 (istituti di bellezza) e 96.09.02 (tatuaggio e piercing) assolvono all'obbligo di presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale, di cui al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, attraverso la compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto.

 

2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso

• Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

 

3. Comunicazione Imballaggi

Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c) del D.Lgs.  152/2006.

Sezione gestori rifiuti di imballaggio: Impianti autorizzati a svolgere operazioni di recupero e smaltimento di rifiuti di imballaggio .

 

4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

• Impianti che effettuano le operazioni di trattamento e di recupero dei RAEE derivanti dalle categorie di apparecchiature elettriche  ed elettroniche rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 49/2014.

  • Centri di raccolta istituiti dai produttori o terzi che agiscono in loro nome ai sensi dell’articolo 12 comma 1 lettera b) del D.Lgs. 49/2014

 

5. Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione

• Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati

 

6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

• Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

 

Per dettagli sulla modulistica, sul software e le modalità di compilazione della dichiarazione MUD 2017 (dati 2016) cliccare qui

Per istruzioni sulle modalità di consegna, quanto e come pagare vedere le sezioni ISTRUZIONI e DIRITTI

       

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

 

 

Quanto costa presentare la Dichiarazione MUD 2017

I diritti di segreteria da versare per la presentazione della dichiarazione MUD 2017 riferita all’anno 2016 sono fissati in:

  • € 10,00 per ogni anagrafica contenuta nelle dichiarazioni trasmesse con modalità telematica (con carta di credito o tramite Telemaco Pay)
  • € 15,00 per ogni dichiarazione trasmessa su supporto cartaceo (pagabili tramite bollettino postale sui conti correnti indicati nella sezione successiva, indicando nella causale di versamento il codice fiscale del dichiarante+ 008– LEGGE 70/94)

La Comunicazione AEE relativa alle apparecchiature elettriche ed elettroniche non prevede il versamento di alcun diritto di segreteria. 

I diritti di segreteria dovranno essere versati sul conto corrente della Camera di Commercio destinataria della dichiarazione MUD 2017 (dati 2016):

CAMERA DESTINATARIA DELLA DICHIARAZIONE

CONTO CORRENTE POSTALE PER IL VERSAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA

BELLUNO

001032746610

PADOVA

00114355

ROVIGO

13405303

TREVISO

001032746610

VENEZIA

13405303

VERONA

00212373

VICENZA

13929369

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni sul MUD 2017(dati 2016) sono a disposizione i seguenti riferimenti:

 

Informazione

Note

Riferimento

informazioni sulle modalità di consegna, reperimento documentazione e software, c.c.p. versamento diritti segreteria; informazioni sui soggetti obbligati

 

ambiente@dl.camcom.it

informazioni sulle modalità di consegna, reperimento documentazione e software, c.c.p. versamento diritti segreteria

call center con i seguenti orari di funzionamento

Lunedì

Matt. 09:00-13:00          Pom. 14:00-17:30    

Martedì

Matt.     09:00-13:00      Pom.     14:00-17:30

Mercoledì

Matt.     09:00-13:00      Pom.     14:00-17:30

Giovedì          

Matt.     09:00-13:00      Pom.     14:00-17:30

Venerdì          

Matt.     09:00-13:00      Pom.     14:00-16:00

 

Se il numero non è raggiungibile si attiva una segreteria telefonica e l’utente viene richiamato entro due giorni lavorativi

041 5349940

informazioni sui soggetti obbligati

Questi riferimenti telefonici rispettano il seguente orario:

mattina: 8:45-12:30 dal lunedì al venerdì

pomeriggio: 14:45 -16:00 del lunedì

041 786151

041 786177

041 786169

 

 



 

Ultimo Aggiornamento: 29/05/2017