NUOVE DISPOSIZIONI PER LE SOCIETA’ COOPERATIVE

La nuova disposizione stabilisce che, per tutte le società cooperative, a prescindere dal modello societario di riferimento (s.r.l. o s.p.a.) ovvero dalla sussistenza o meno della mutualità prevalente:

- l’amministrazione deve essere affidata a un organo collegiale formato da almeno tre soggetti, la maggioranza dei quali deve essere scelta tra i soci cooperatori o tra le persone indicate dai soci cooperatori persone giuridiche;

- la durata in carica dell’organo amministrativo, così composto, non può essere superiore a tre esercizi venendo a scadere alla data dell'assemblea convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'ultimo esercizio della loro carica.

 

L’assemblea dei soci delle società cooperative per le quali ricorrono una di queste condizioni:

a) organo amministrativo attualmente in carica nella forma dell’amministratore unico;

b) organo amministrativo attualmente in carica nella forma del consiglio di amministrazione composto da due membri;

c) organo amministrativo attualmente in carica nella forma dell’amministrazione affidata in forma congiunta o disgiunta a più amministratori;

d) organo amministrativo attualmente in carica nella forma del consiglio di amministrazione nominato a tempo indeterminato ovvero per più di tre esercizi,

deve tempestivamente designare un nuovo organo amministrativo collegiale composto da almeno tre membri, la cui durata in carica non potrà essere superiore a tre esercizi.

 

Anche gli atti costitutivi di società cooperative ricevuti dal 1° gennaio 2018 devono uniformarsi alle nuove disposizioni.

 

MODIFICAZIONI E ALTRI ADEMPIMENTI SOCIETARI nella sezione DOCUMENTI

Ultimo Aggiornamento: 18/01/2018