CITIES

Creative Industries in Traditional Intercultural Spaces

PROGRAMMA DI RIFERIMENTO: Interreg IV C – Innovation & Environment Regions of Europe Sharing Solutions.

 

DURATA: 36 mesi (ottobre 2008 – settembre 2011).

 

PARTNER DI PROGETTO:

  1. Comune di Klaipeda (LITUANIA) – Capofila;
  2. Agenzia per lo sviluppo economico di Klaipeda (LITUANIA);
  3. Comune di Modena (ITALIA);
  4. Città di Canterbury (GRAN BRETAGNA);
  5. Centro municipale di imprese di Gijon (SPAGNA);
  6. INTELI (PORTOGALLO);
  7. Comune di Tampere (FINLANDIA);
  8. Associazione delle Municipalità di Danube e Pilis (UNGHERIA);
  9. Istituzione per Eventi Culturali e Turismo CELEIA Celje (SLOVENIA);
  10. Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Venezia (ITALIA);
  11. Agenzia urbana per lo sviluppo economico Sevilla Global (SPAGNA).


 

DESCRIZIONE DEL PROGETTO:

L’obiettivo principale di questo progetto è lo scambio, la condivisione e il trasferimento di esperienze e di buone pratiche fra i partner per quanto riguarda lo sviluppo dell’industria creativa.
Le competenze e le esperienze nel campo della creatività industriale consentono alla Camera di Commercio di Venezia di avere un ruolo cruciale nell’identificare e promuovere nuovi possibili scenari di creatività industriale dato il suo continuo contatto con piccole e medie imprese del settore.
Il progetto affronta le dinamiche dello sviluppo delle politiche locali e regionali orientate alla promozione e al supporto di industrie creative e culturali, uno dei settori più in crescita nell’economia europea.
Le tappe costituite sono caratterizzate da: a) identificazione degli approcci e dei metodi più consoni per una crescita sostenibile del settore; b) attuazione di azioni pilota a livello locale e regionale con l’obiettivo di migliorare l’imprenditorialità nell’industria creativa; c) condivisione delle ‘best practices’ all’interno del partenariato costituito.

 

 

OBIETTIVI - Gli obiettivi principali del progetto puntano a :

  1. Sostenere l’innovazione nelle PMI del settore creativo;
  2. Convertire l’economia delle regioni le cui economie si basano sull’industria tradizionale attraverso lo sviluppo di incubatori e start-up;
  3. Scambiare e trasferire esperienze tra i partner;
  4. Ottenere un quadro generale delle regioni europee per quanto riguarda ciò che è stato fatto per lo sviluppo ed il supporto dell’industria creativa;
  5. Rafforzare la cooperazione fra istituzioni private, statali e non governative nel settore dell’industria creativa;
  6. Promuovere la realizzazione di un network di  persone con background differenti appartenenti ai settori delle arti, dell’impresa, della cultura e della scienza;
  7. Sostenere la formazione dei distretti regionali di imprese nel settore dell’industria creativa;
  8. Promuovere attività di ricerca nel settore dell’industria creativa regionale.

 

 

AZIONI - In particolare il progetto si articola nelle seguenti attività:

  1. Attivazione di strategie e piani di azione per lo sviluppo dell’industria creativa da parte dei vari partner;
  2. Predisposizione di ambienti e condizioni per una imprenditoria creativa;
  3. Realizzazione di un portale per la condivisione e la promozione di nuove idee di industria creativa allo scopo di diffondere nel mercato i prodotti dell’industria creativa;
  4. Organizzazione di eventi in un’ottica di scambio di esperienze come seminari di formazione, study visits, workshop ed eventi culturali nel campo delle industrie creative e culturali;
  5. Coordinamento di eventi e conferenze interregionali rivolte all’identificazione di quelle buone pratiche che saranno poi descritte dettagliatamente in un manuale guida.

 

 

BANDI:
Bando per l'erogazione di servizi di assistenza - consulenza alle micro e piccole imprese creative della provincia di venezia: selezione progetti 2011

 

Per maggiori informazioni: www.eucreativeindustries.eu

Ultimo Aggiornamento: 12/07/2011