CLUSTER CLUB

ADRIATIC ECONOMIC CLUSTER CLUB

PROGRAMMA DI RIFERIMENTO:

Programma operativo transfrontaliero IPA – Asse 1 “cooperazione economica, sociale ed istituzionale” – Misura “ sostegno finanziario alle PMI innovative”.

 

DURATA: 30 mesi  (Marzo 2011 – agosto 2013) PROROGATO  fino a febbraio 2014

 

PARTNER DEL PROGETTO

Unioncamere Veneto ( capofila)

Camera di commercio di Venezia

Azienda speciale della Camera di Commercio di Pordenone “ConCentro”

Camera di commercio di Ancona

Camera di commercio di Chieti

Camera di commercio di Campobasso

Camera di commercio di Brindisi

Città di Igoumenitsa ( Grecia)

Camera di commercio della Croazia

Agenzia per lo sviluppo istriana ( Istria)

Agenzia regionale per lo sviluppo delle PMI “ Alma Mons” di Novi Sad (Serbia)

Camera di commercio di Belgrado (Serbia)

Camera di commercio di Leskovac ( Serbia)

Camera di commercio di Tirana ( Albania)

Agenzia regionale per lo sviluppo “REZ” ( Bosnia – Erzegovina)

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Il progetto mira alla promozione e alla creazione di una rete di cooperazione tra distretti, associazioni e filiere del bacino adriatico, legate ai settori della nautica e della cantieristica navale compresi i settori produttivi a questi connessi quali  quello del  legno, della meccanica, della plastica, della gomma e del tessile. 

L’intento è quello di  accelerare la creazione e il rafforzamento dei sistemi dei distretti e la creazione di una rete tra PMI, amministrazioni pubbliche, centri di ricerca, consumatori e potenziali acquirenti e di migliorare le possibilità di innovazione del sistema produttivo attraverso strumenti di cooperazione e ricerche di mercato.  

Tra gli obiettivi del progetto anche lo sviluppo di una promozione comune transfrontaliera di gruppi omogenei di cluster, il miglioramento dei servizi di assistenza alle imprese, supporto alla creazione di nuovi business e la cooperazione istituzionale.

 

ATTIVITA’ DEL PROGETTO

  • Identificazione e mappatura dei potenziali cluster e filiere produttive collegate alla nautica presenti nei paesi coinvolti nel progetto.
  • Mappatura e descrizione delle caratteristiche di organizzazione produttiva dei cluster  esistenti e dei centri di eccellenza a supporto dei cluster ( centri di ricerca, poli tecnologici, laboratori etc).
  • Attività per il sostegno alle imprese ed organizzazione di eventi di partenariato fra distretti nei paesi partner del progetto.
  • Sviluppo di azioni pilota finalizzate al trasferimento tecnologico e allo scambio di competenze per l’innovazione di processi e prodotti.
  • Promozione dello sviluppo di cluster di imprese che operano nel settore della componentistica e della subfornitura al fine di migliorare la capacità competitiva dell’offerta adriatica.

 

NEWS & AGGIORNAMENTI

 

INCONTRI D'AFFARI AD ANCONA: UN'OPPORTUNITà PER LE AZIENDE VENETE

Il  25 Giugno 2013 presso la  Marina Dorica di Ancona si terranno degli incontri d’affari  aperti alle aziende venete che operano, o vorrebbero operare,  nell’ambito  della filiera nautica sia in qualità di produttori (cantieristica e componentistica soprattutto nei settori della meccanica, plastica, legno/arredo e tessile), sia di fornitori di servizi.

Gli incontri d'affari - inseriti nella cornice dei campionati mondiali di vela d’altura che si terranno ad Ancona dal 21 al 29 giugno -  rientrano tra le iniziative del progetto europeo Cluster Club, il cui obiettivo è fare della nautica e della sua filiera un settore strategico di sviluppo per i paesi del bacino dell’Adriatico.

All'evento parteciperanno operatori  provenienti da:  Italia, Grecia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia ed Albania.

La partecipazione è gratuita è necessario però registrarsi entro il 10 giugno sul sito dedicato all’indirizzo http://www.b2match.eu/anconaclusterclubevent/participants/new

 


 

CONFERENZA DEI DISTRETTI DELL'ADRIATICO. Strategie e servizi per promuovere l'eccellenza e la competitività della nautica e dei settori a questa collegati

Dopo gli incontri d'affari che si sono tenuti a  Venezia e a Pola, che hanno visto la partecipazione complessiva di 300 aziende, il focus delle attività del progetto cluster club si è spostato sui distretti del settore nautico e sui distretti a questo collegati, in particolare nei settori legno, meccanica, plastica/gomma, tessile e ICT.  Si è tenuta così,  lo scorso 21 febbraio a Padova, la prima Conferenza dei distretti dell'Adriatico che è stata un'occasione importante per i rappresentati dei distretti, delle associazioni di categoria e dei consorzi presenti nell'aria adriatica, di condividere esperienze e conoscenze e di coordinare attività e proposte comuni. L'obiettivo che si può dire raggiunto è stato quello di avviare un dialogo tra queste realtà al fine di identificare nuove opportuità di cooperazione e nuovi servizi anche attraverso una colaborazione con i centri di ricerca presenti nel territorio.

Interessanti le proposte di collaborazione che sono uscite dai tavoli di lavoro pomeridiani, tra le quali:

  1. la creazione di un distretto marittimo dell'adriatico che abbia tra i suoi compiti  quello di rappresentare come organismo unitario le istanze del territorio; farsi promotore di politiche comuni a livello europeo; di sviluppare un'offerta formativa qualificata in ambito cantieristico e nautico e la creazione di profili lavorativi comuni per agevolare la mobilità.
  2. Creazione di collaborazioni nel settore legno/arredo per la creazione di prodotti innovativi e dal valore aggiunto sull'aspetto del design da dedicare a nicchie particolari del mercato.  
  3. Sviluppo di interscambi formativi e stage per laureati nel settore design.
  4. Creazione di un contratto di rete tra aziende/ distretti del settore meccanica focalizzato sullo studio e l'applicazione di specific servizi di progettazione industriale.

Maggiori informazioni sull'evento sono disponibili sul sito di progetto

 

Incontri business to business al salone nautico/nautic show 2012 

Nella cornice del salone nautico di Venezia si sono svolti, lo scorso 20 aprile, degli incontri  tra operatori del settore nautico provenienti da Italia, Croazia, Serbia, Slovenia e Bosnia Erzegovina.

La Camera di Commercio di Venezia, grazie alla collaborazione con Assonautica che si è fatta promotrice dell’evento tra i suoi associati, ha coinvolto negli incontri business to business 13 aziende (Alisei sevice, Antlos, C.C.M.P.A.E.A, Cantiere nautico Francesco Crosera, Cantiere nautico Fenice, Cantiere Celli, Dalla Pietà Yacht, Gruppo Faldis, Hydro Mirò snc, Ingemar Srl, Marina Fiorita, Puppinato&Picinque, Vento di Venezia s.r.l) mentre le camere di Commercio di Padova e Rovigo, con le quali l’ente camerale è in partenariato per la realizzazione delle attività del progetto, hanno coinvolto rispettivamente 8 e 5 aziende.

L’iniziativa ha riscosso un ottimo successo e complessivamente hanno partecipato all’evento 117 aziende  di cui  67 provenienti  dall’Italia, 20 dalla Croazia, 15 dalla Serbia, 8 dalla Slovenia e 7 dalla Bosnia Erzegovina  per un totale di oltre 340 meeting organizzati secondo delle agende prefissate con incontri di 20 minuti ciascuno..

L’evento rappresenta un primo importante passo per la promozione delle aziende venete legate al settore della nautica e alla loro filiera e per la creazione di una rete tra PMI, amministrazioni pubbliche, centri di ricerca, consumatori e potenziali acquirenti presenti nelle due sponde dell’adriatico.

Il prossimo appuntamento, aperto alle aziende che già hanno partecipato agli incontri di Venezia come a quelle che non sono potute essere presenti, è per metà ottobre a Pola in Istria, all’interno del Pula boat fair.

 

Ultimo Aggiornamento: 10/06/2013