Categori 9 - Bonifica dei siti

DOMANDA DI ISCRIZIONE

L’iscrizione deve essere inviata telematicamente allegando i seguenti documenti:

1. Modulo di domanda generato in automatico dal sistema telematico. Tale modulo, prima di essere allegato all'istanza, dovrà essere firmato secondo le modalità indicate dal manuale d'uso

2. Foglio riepilogativo dell'istanza, generato in automatico dal sistema, riportante lo stesso codice identificativo del modello di domanda di cui sopra.

3.Modello RT, compilato dal responsabile tecnico per accettazione d’incarico e corredato dalla copia di un documento di identità in corso di validità del firmatario. Allegare all'istanza telematica in copia dei titoli posseduti (corsi, titoli di studio, dichiarazioni sull'esperienza svolta), attestazioni interventi di bonifica limite 40% (circolare c.n. 1650/05) oppure, utilizzando il modello per l'autocertificazione, dichiararne il possesso sotto la propria responsabilità

Dal 16/10/2017 i requisiti minimi richiesti per i nuovi responsabili tecnici sono quelli previti dalla Delibera n.6 del 30/05/2017. La stessa delibera prevede all'art. 3 delle disposizioni transitorie: "Il responsabile tecnico delle imprese e degli enti iscritti alla data di entrata in vigore della presente deliberazione può continuare a svolgere la propria attività in regime transitorio per cinque anni dalla data di entrata in vigore della presente deliberazione anche per altre imprese iscritte o che si iscrivono nella stessa categoria, stessa classe o classi inferiori". Inoltre, è dispensato dalle verifiche (previste dalla Delibera n.7 del 30/05/2017) il legale rappresentante dell’impresa che abbia ricoperto o ricopra contemporaneamente anche il ruolo di responsabile tecnico e che abbia maturato esperienza nel settore di attività oggetto dell’iscrizione per almeno venti anni. Vai alla sezione dedicata ai nuovi requsiti professionali

4. Compilazione del foglio notizie relativo alle attrezzature:

Le imprese che intendono iscriversi all'Albo nella categoria 9 devono, oltre che disporre dei requisiti soggettivi previsti dall’art.10 del D.M. 120/2014, devono dimostrare la disponibilità delle attrezzature necessarie per l'esecuzione degli interventi di bonifica dei siti secondo i criteri indicati nella tabella sotto indicata:

elenco attrezzature categoria 9

1. air-line

10. campionatori

19. gru manuale

28. laboratorio fisso o mobile per analisi chimiche o geologiche 

37. sistema di triturazione fusti  

2. apparecchi di comunicazione

11. centrifuga trasportabile per rifiuti/ disidratatrice

20. gruppo di trattamento/filtraggio acque

29. lampade lampeggianti

38. superfusti

3. aspiratori

12. compressori

21. gruppo elettrogeno

30. misuratore di gas interstiziale nei terreni

39. stazione di stoccaggio provvisorio rifiuti e caricamento

4. attrezzatura per rilievi geofisici

13. elettropompe

22. idropulitrice

31. muletto

40. stazione fissa di trattamento

5. attrezzature per escavazione

14. esposimetri portatili

23. impianto di depurazione reflui gassosi

32. mezzi per movimento terra

41. transenne per delimitazione

6. attrezzature per prelievo campioni e loro conservazione

15. estintori

24. impianto di inertizzazione trasportabile

33. pompe

42. ultradoccia

7. autocarro

16. estrattore

25. impianto di ventilazione termico dotato di misurazione di esplosività in linea

34. protezioni individuali

43. unità di decontaminazione

8. autorespiratori

17. filtri (per polveri, vapori ecc.)

 26. impianto fisso o mobile di disidratazione fanghi (comprensivo di sistema di dosaggio di polielettrolita)

35. quadri elettrici mobili

44. unità di riscaldamento

9. miniescavatore

18. generatore portatile/ carrellato

27. impianto mobile/fisso di trattamento rifiuti

36. reggettatrice ad aria compressa per fusti

45. vaglio

 

  1. il presente elenco deve ritenersi esemplificativo e non esaustivo delle attrezzature idonee
  2. le imprese devono disporre di attrezzature per un valore almeno pari a quello fissato per la classe di iscrizione. Il valore delle attrezzature è dimostrato mediante apposita dichiarazione resa dall’impresa ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, numero 445 o mediante perizia giurata che attesti il valore reale delle attrezzature
  3. con la domanda di iscrizione le imprese devono fornire una scheda tecnica, con descrizione e valore, per ciascuna attrezzatura. Devono, altresì, dimostrare la disponibilità delle attrezzature mediante il possesso di idoneo titolo giuridico che ne garantisca la piena disponibilità

Con Delibera n. 2, 10 luglio 2006  il Comitato Nazionale ha stabilito che la piena ed esclusiva disponibilità delle attrezzature minime può essere dimostrata anche mediante contratto di locazione e all'art. 2 ha elencato requisiti che tali contratti devono rispettare.

valore attrezzature categoria 9

 classi

E

D

C

B

A

 importo dei lavori di bonifica cantierabili

fino a € 200.000,00

fino a € 1.000.000,00

fino a € 2.500.000,00

fino a € 9.000.000,00

oltre € 9.000.000,00

 valore attrezzature

€ 92.962,00

€ 232.406,00

€ 413.166,00

€ 981.268,00

€ 1.136.205,00

          

-  foglio notizie relativo al personale tecnico:

dotazione personale categoria 9

classi 

E

D

C

B

A

 importo dei lavori di bonifica cantierabili

fino a € 200.000,00

fino a € 1.000.000,00

fino a € 2.500.000,00

fino a € 9.000.000,00

oltre € 9.000.000,00

personale 

2

6

8

12

15

  1. per ogni cantiere in cui si eseguono interventi di bonifica ai sensi dell’art. 17 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, numero 22 deve essere prevista la figura di un responsabile di cantiere dell’impresa
  2. per l’iscrizione nella classe A, nella dotazione di personale devono essere ricompresi almeno: 1 laureato in Ingegneria; 1 laureato in Chimica o un laureato in Scienze Biologiche; 1 laureato in Scienze Geologiche
  3. per l’iscrizione nella classe B, nella dotazione di personale deve essere ricompresi almeno: 1 laureato in Ingegneria e 1 laureato in Chimica o un laureato in Scienze Biologiche o in Scienze Geologiche
  4. per l’inscrizione nelle classi C e D, nella dotazione di personale devono essere ricompresi almeno: 1 laureato o in Ingegneria o in Chimica o un laureato in Scienze Biologiche o in Scienze Geologiche

5. Documentazione attestante capacità finanziaria

capacità finanziaria categoria 9

classi  

E

D

C

B

A

 importo dei lavori di bonifica cantierabili

fino a € 200.000,00

fino a € 1.000.000,00

fino a € 2.500.000,00

fino a € 9.000.000,00

oltre € 9.000.000,00

 importo di capacità finanziaria

€ 33.570,00

€ 77.469,00

€ 258.228,00

€ 1.032.914,00

€ 1.807.599,00

 Tale requisito è dimostrato:

  • con le modalità di cui all'articolo 11, comma 2, del decreto 28 aprile 1998, numero 406 ovvero
  • mediante la presentazione di un'attestazione di affidamento bancario rilasciata da istituti di credito o da società finanziarie con capitale sociale non inferiore a euro due milioni e cinquecentomila o da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, numero 445, concernente la cifra di affari, globale e distinta per lavori, dell'impresa, per gli ultimi cinque esercizi

6. Con l’entrata in vigore del D.Lgs n. 218/2012 è cambiata la modalità ed i soggetti sottoposti a controllo ai sensi del D.Lgs n. 159/2011, si richiede pertanto la compilazione del modello di dichiarazione allegato B  relativo alle dichiarazioni ai sensi dell'art. 85 del d.Lgs 06 settembre 2011 n. 159 (codice antimafia). N.B.: le società di capitali con sede legale nella Provincia di Rovigo dovranno compilare ed allegare all’istanza anche il modello scaricabile direttamente dal seguente link: modello

 

ESECUZIONE DI INTERVENTI DI BONIFICA PER L’ISCRIZIO NE NELLA CLASSE A (allegato B della Del. 5 del 05/12/2001 come sostituito dalla Del. 1 del 30/01/2013)

1. Per l’iscrizione alla Classe A, le imprese devono dimostrare di avere eseguito entro il termine dei 5 anni che precedono la domanda d'iscrizione, oppure prendendo in considerazione i migliori 5 anni dell’ultimo decennio, interventi di bonifica, anche parziali che hanno concorso ad un intervento complessivo di bonifica, per un importo complessivo non inferiore all’importo convenzionalmente stabilito in euro 13.000.000. Tale importo viene determinato assumendo come operazioni di bonifica di cui all’art. 1, comma 2, della presente delibera, le operazioni contenute nel progetto di bonifica approvato, fermo restando quanto indicato al punto 4.

2.Dei suddetti interventi, almeno uno deve essere stato eseguito per un importo non inferiore a euro 2.100.000, oppure almeno due interventi devono essere stati eseguiti per un importo complessivo non inferiore a euro 2.600.000, oppure almeno tre interventi devono essere stati eseguiti per un importo complessivo non inferiore a euro 3.300.000.

3.L'esecuzione degli interventi di bonifica è documentata dai certificati di regolare esecuzione o di collaudo rilasciati dal committente o dalla stazione appaltante. I certificati di regolare esecuzione o di collaudo devono contenere una dichiarazione del committente o della stazione appaltante con la quale viene attestato che gli interventi di bonifica eseguiti sono stati realizzati regolarmente e con buon esito; se tali interventi hanno dato luogo a vertenze in sede arbitrale o giudiziaria, ne deve essere indicato l'esito. Entrano nel computo anche gli interventi iniziati in epoca precedente ai termini di cui al punto 1 per i quali, entro gli stessi termini, sia stata certificata la regolare esecuzione, nonché gli interventi in corso di esecuzione alla data della domanda d’iscrizione o di rinnovo dell’iscrizione per i quali si considerano gli importi del certificato di pagamento relativo all’ultimo stato di avanzamento lavori.

4.L'importo degli interventi di bonifica come definito al punto 1 è costituito dall'importo contabilizzato al netto del ribasso d'asta, incrementato dall'eventuale revisione dei prezzi e dalle risultanze definitive del contenzioso eventualmente insorto per riserve dell'appaltatore diverse da quelle riconosciute a titolo risarcitorio.

 

DURATA DELL'ISCRIZIONE 

L'iscrizione ha durata quinquennale


RINNOVO DELL'ISCRIZIONE 

Le imprese iscritte sono tenute a presentare ogni cinque anni, con modalità telematica,  a decorrere dalla data di efficacia dell'iscrizione, la documentazione che attesti la permanenza dei requisiti previsti.

La documentazione deve essere presentata ai sensi dell'art.22 del DM 120/2014, cinque mesi prima della scadenza.

 

GARANZIA FINANZIARIA

La garanzia finanziaria (prevista dal DM 5/7/2005) è una fideiussione bancaria o polizza fideiussoria assicurativa sottoscritta a favore del Ministero dell'Ambiente da parte dell'impresa che richiede iscrizione o rinnovo. 

Il testo della fideiussione bancaria o della polizza fideiussoria assicurativa deve essere conforme allo schema approvato dal Ministero dell'Ambiente.

Gli importi relativi alle classi per la categoria 9 sono i seguenti:

CLASSI

EURO

a

1.000.000

b

500.000

c

250.000

d

90.000

e

30.000

 

Riduzione degli importi

(articolo 4, Decreto Ministero dell'Ambiente 5 luglio 2005)
Alle imprese con registrazione EMAS si applica il trenta per cento degli importi previsti.

 

IMPOSTA DI BOLLO E DIRITTI DI SEGRETERIA PER L'INVIO DELL'ISTANZA

L'invio dell'istanza richiede il pagamento obbligatorio  dell'imposta di bollo del valore corrente (€ 16,00) e dei diritti di segreteria, con una delle seguenti modalità:

  • Carta di credito su circuito Visa o MasterCard con 3-D Secure
    Senza commissioni aggiuntive. Nel caso in cui il sistema non dovesse accettare la Vs. carta, è necessario rivolgersi all'istituto che l'ha rilasciata e verificarne l'abilitazione ai pagamenti elettronici.
  • TelemacoPay su circuito InfoCamere
    Consiste nel sistema per i servizi telematici realizzato da InfoCamere per le Camere di Commercio Italiane.
    Per saperne di più: http://telemaco.infocamere.it oppure http://www.registroimprese.it.
  • IConto via Telemaco
    InfoCamere ha realizzato il conto unico per i pagamenti verso la PA, integrabile in TelemacoPay.
    Per conoscere i servizi offerti dall'Istituto di Pagamento IConto visitare il link seguente: http://www.iconto.infocamere.it.
  • MAV Elettronico Bancario On-Demand
    E' uno strumento che consente il pagamento immediato senza alcuna commissione aggiuntiva mediante qualsiasi istituto bancario, sia nella modalità on-line attraverso l'home banking personale (basta trascrivere il codice identificativo del MAV e l'importo), oppure presso qualsiasi sportello bancario (con esclusione di Poste Italiane e Banco Posta) esibendo la copia stampata del bollettino in formato PDF prodotto dal sistema.
Importi diritti di segreteria

Deliberazione del 12/12/2001, prot. n. 5  - "criteri per l'iscrizione all'Albo nella categoria 9: bonifica di siti"

Deliberazione del 30/01/2013, prot.n.1   - "Modifiche e integrazioni alla deliberazione 12 dicembre 2001, n. 5, recante criteri e requisiti per l’iscrizione all’Albo nella categoria 9 - bonifica dei siti".

Deliberazione del 11/05/2005, prot. n. 1  - "disposizioni integrative ed attuative della deliberazione del 12/12/2001 prot. n. 5"

Deliberazione del 11/05/2005, prot. n. 2  - "modulistica per l'iscrizione all'Albo nella categoria 9 - bonifica di siti"

Decreto 5/7/2005  - "Modalità ed importi delle garanzie finanziarie per la cat. 9"

Circolare del 28/10/2005, prot. n. 1650  - iscrizione all'Albo nella categoria 9 - chiarimenti operativi

Circolare del 22/12/2005, prot. n. 1943  - iscrizione all'Albo nella categoria 9 - chiarimenti

Circolare del 30/05/2006, prot. n. 614 - Iscrizione nella categoria 9 - specifiche operative

Deliberazione del 10/07/2006, prot. n. 2 - Disponibilità attrezzature minime per l'iscrizione nelle categoria 9 e nella categoria 10

Circolare del 19/02/2007, prot. 421 -  Pregressa esecuzione lavori bonifica

Albo Gestori Ambientali

Sede:

30173 Mestre - Via F. Marghera, 151

Orario di apertura al pubblico

dal lunedì al venerdì 8.45-12.30 - lunedì pomeriggio: 14:45 -16:00

Email:

albo.smaltitori@dl.camcom.it

Email PEC:

albogestori.veneto@pec.it

Informazioni Call Center:

0415349940

Orari Call Center:

dal lunedì al venerdì mattina: 9:00 - 13:00
dal lunedì al giovedì pomeriggio: 14:00 -17:30 venerdì pomeriggio: 14:00 – 16:00

Telefono:

041786111 centralino

Orari Telefonici

dal lunedì al venerdì mattina: 8:45-12:30
lunedì pomeriggio: 14:45 -16:00

Fax:

041786150

Ultimo Aggiornamento: 08/11/2017