Privacy

Stiamo aggiornando le nostre politiche e il nostro sistema di gestione dei dati personali per garantire i tuoi diritti in materia di privacy secondo le disposizioni del nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati nella Unione Europea (GDPR).

La Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare è costantemente impegnata a garantirti trasparenza e sicurezza nelle modalità di trattamento dei tuoi dati. Le modifiche che stiamo apportando ci consentono di salvaguardare i tuoi dati e meglio tutelare la tua privacy.

Per esercitare i tuoi diritti puoi scrivere a privacy@dl.camcom.it


Variazione di categorie e classi

Variazione della Categoria

Iscrizione/Integrazione ad/in altra Categoria 

L’istanza di variazione deve essere inviata telematicamente allegando i seguenti documenti:

1. modulo di domanda generato in automatico dal sistema telematico. Tale modulo, prima di essere allegato all'istanza, dovrà essere firmato secondo le modalità indicate nel manuale d'uso

2. foglio riepilogativo dell'istanza, generato in automatico dal sistema, riportante lo stesso codice identificativo del modello di domanda di cui sopra

3. documenti necessari alla dimostrazione del possesso dei requisiti tecnici (requisiti di idoneità tecnica, di capacità finanziaria, requisiti del responsabile tecnico)

 

Cancellazione di Categoria

L’istanza di cancellazione di categoria deve essere inviata telematicamente allegando i seguenti documenti:

1. modulo di domanda generato in automatico dal sistema telematico. Tale modulo, prima di essere allegato all'istanza, dovrà essere firmato secondo le modalità indicate nel manuale d'uso

2. foglio riepilogativo dell'istanza, generato in automatico dal sistema, riportante lo stesso codice identificativo del modello di domanda di cui sopra

 

Imprese iscritte nelle categorie 4 e 5 che chiedono il passaggio dei codici dell'EER non pericolosi dalla categoria 4 alla categoria 5

I criteri e requisiti per l’iscrizione in uno o tutte le categorie sono definiti nella Delibera del Comitato Nazionale n.5 del 03/11/2016 (modifcata dalla Delibera del Comitato Nazionale n.8 del 12/9/2017) e nella Circolare del Comitato Nazionale n.229 del 24/2/2017

Passaggio nella categoria 5 senza variazione della classe di iscrizione

L’istanza di variazione deve essere inviata telematicamente allegando i seguenti documenti:

1. modulo di domanda generato in automatico dal sistema telematico. Tale modulo, prima di essere allegato all'istanza, dovrà essere firmato secondo le modalità indicate nel manuale d'uso

2. foglio riepilogativo dell'istanza, generato in automatico dal sistema, riportante lo stesso codice identificativo del modello di domanda di cui sopra

Si precisa che:

-         l’istanza dovrà prevedere solo l’inserimento dei codici dell’EER non pericolosi nella cat.5 o l'iscrizione in cat. 5 se l'impresa ne fosse sprovvista. Pertanto non dovrà essere generata la parte di cancellazione della categoria 4

-         si dovrà allegare all’istanza (sezione allegati) una dichiarazione redatta ai sensi del DPR 445/2000, firmata dallo stesso firmatario del modello di domanda, in cui si richiede di provvedere d’ufficio alla cancellazione della cat. 4 contestualmente all’emissione del provvedimento di modifica/iscrizione d/nella cat. 5

Passaggio nella categoria 5 con aumento della classe di iscrizione

L’istanza di variazione deve essere inviata telematicamente allegando i seguenti documenti:

1. modulo di domanda generato in automatico dal sistema telematico. Tale modulo, prima di essere allegato all'istanza, dovrà essere firmato secondo le modalità indicate nel manuale d'uso

2. foglio riepilogativo dell'istanza, generato in automatico dal sistema, riportante lo stesso codice identificativo del modello di domanda di cui sopra

3. dichiarazione sostitutiva di atto notorio per la dimostrazione del possesso requisiti di idoneità tecnica previsti per la nuova classe (mezzi di trasporto e personale addetto). La verifica della massa complessiva e/o della portata utile dei mezzi di trasporto deve essere fatta in base alla categoria e classe per la quale si richiede l'iscrizione ed in base alle categorie e classi alle quali l'impresa risulta già iscritta.

4. documenti comprovanti  i requisiti responsabile tecnico. Allegare all'istanza telematica in copia conforme all'originale (usando l'apposito modello) i titoli posseduti (corsi, titoli di studio, dichiarazioni sull'espertienza svolta) oppure, utilizzando il modello per l'autocertificazione, dichiararne il possesso sotto la propria responsabilità.

Dal 16/10/2017 i requisiti minimi richiesti per i nuovi responsabili tecnici sono quelli previti dalla Delibera n.6 del 30/05/2017 e Circolare del Comitato Nazionale dell'Albo gestori ambientali Prot. n.59/ALBO/CN del 12 gennaio 2018. La delibera prevede all'art. 3 delle disposizioni transitorie: "Il responsabile tecnico delle imprese e degli enti iscritti alla data di entrata in vigore della presente deliberazione può continuare a svolgere la propria attività in regime transitorio per cinque anni dalla data di entrata in vigore della presente deliberazione anche per altre imprese iscritte o che si iscrivono nella stessa categoria, stessa classe o classi inferiori". Inoltre, è dispensato dalle verifiche (previste dalla Delibera n.7 del 30/05/2017) il legale rappresentante dell’impresa che abbia ricoperto o ricopra contemporaneamente anche il ruolo di responsabile tecnico e che abbia maturato esperienza nel settore di attività oggetto dell’iscrizione per almeno venti anni. Vai alla sezione dedicata ai nuovi requsiti professionali

5. modello RT per l'accettazione di incarico del responsabile tecnico per la nuova classe e copia del documento d'identità in corso di validità. Nel caso il responsabile tecnico svolga analogo incarico presso altre imprese deve compilare dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti la compatibilità temporale allo svolgimento delle attività affidategli

6. documenti per dimostrare il requisito di capacità finanziaria previsti per la nuova classe (consultare la sezione iscrizione cat. 1_4_5 paragrafo capacità finanziaria)

 

Variazione della classe

L’istanza di variazione deve essere inviata telematicamente allegando i seguenti documenti:

1. modulo di domanda generato in automatico dal sistema telematico. Tale modulo, prima di essere allegato all'istanza, dovrà essere firmato secondo le modalità indicate nel manuale d'uso

2. foglio riepilogativo dell'istanza, generato in automatico dal sistema, riportante lo stesso codice identificativo del modello di domanda di cui sopra

3. dichiarazione sostitutiva di atto notorio per la dimostrazione del possesso requisiti di idoneità tecnica previsti per la nuova classe (mezzi di trasporto e personale addetto). La verifica della massa complessiva e/o della portata utile dei mezzi di trasporto deve essere fatta in base alla categoria e classe per la quale si richiede l'iscrizione ed in base alle categorie e classi alle quali l'impresa risulta già iscritta.

4. documenti comprovanti  i requisiti responsabile tecnico. Allegare all'istanza telematica in copia conforme all'originale (usando l'apposito modello) i titoli posseduti (corsi, titoli di studio, dichiarazioni sull'espertienza svolta) oppure, utilizzando il modello per l'autocertificazione, dichiararne il possesso sotto la propria responsabilità.

Dal 16/10/2017 i requisiti minimi richiesti per i nuovi responsabili tecnici sono quelli previti dalla Delibera n.6 del 30/05/2017 e Circolare del Comitato Nazionale dell'Albo gestori ambientali Prot. n.59/ALBO/CN del 12 gennaio 2018. La delibera prevede all'art. 3 delle disposizioni transitorie: "Il responsabile tecnico delle imprese e degli enti iscritti alla data di entrata in vigore della presente deliberazione può continuare a svolgere la propria attività in regime transitorio per cinque anni dalla data di entrata in vigore della presente deliberazione anche per altre imprese iscritte o che si iscrivono nella stessa categoria, stessa classe o classi inferiori". Inoltre, è dispensato dalle verifiche (previste dalla Delibera n.7 del 30/05/2017) il legale rappresentante dell’impresa che abbia ricoperto o ricopra contemporaneamente anche il ruolo di responsabile tecnico e che abbia maturato esperienza nel settore di attività oggetto dell’iscrizione per almeno venti anni. Vai alla sezione dedicata ai nuovi requsiti professionali

5. modello RT per l'accettazione di incarico del responsabile tecnico per la nuova classe e copia del documento d'identità in corso di validità. Nel caso il responsabile tecnico svolga analogo incarico presso altre imprese deve compilare dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti la compatibilità temporale allo svolgimento delle attività affidategli

6. documenti per dimostrare il requisito di capacità finanziaria previsti per la nuova classe (consultare la sezione iscrizione cat. 1_4_5(paragrafo capacità finanziaria)

 

Ulteriori documenti richiesti successivamente all'invio dell'istanza dalla segreteria della sezione:

Per le imprese iscritte in categorie 5, 8, 9, 10: su richiesta della Sezione Regionale, le imprese devono presentare un'appendice alla fideiussione assicurativa/bancaria che riporti la nuova classe, il relativo aumento/diminuzione di massimale in base agli importi previsti dalla nuova classe, specificando come motivazione la variazione di classe all'interno della categoria.

Per le imprese iscritte nella categoria 1 e che hanno prestato la garanzia finanziaria in base alla popolazione servita: su richiesta della Sezione Regionale, le imprese devono presentare un'appendice alla fideiussione per adeguare l'importo sulla base al quantitativo dei rifiuti pericolosi dichiarato nel foglio notizie. L'appendice alla fideiussione non viene richiesta nel caso in cui l'attuale importo copra l'importo previsto dalla normativa vigente.

Per le imprese iscritte nella categoria 1 e che hanno prestato la garanzia finanziaria in base al quantitativo dei rifiuti urbani pericolosi: nel caso in cui sia aumentato il quantitativo dei rifiuti pericolosi su richiesta scritta della Sezione Regionale le imprese devono presentare un'appendice alla fideiussione in base al nuovo importo corrispondente al quantitativo di rifiuti pericolosi dichiarato nel foglio notizie.

IMPOSTA DI BOLLO E DIRITTI DI SEGRETERIA PER L'INVIO DELL'ISTANZA

L'invio dell'istanza richiede il pagamento obbligatorio  dell'imposta di bollo del valore corrente (€ 16,00) e dei diritti di segreteria, con una delle seguenti modalità:

  • Carta di credito su circuito Visa o MasterCard con 3-D Secure
    Senza commissioni aggiuntive. Nel caso in cui il sistema non dovesse accettare la Vs. carta, è necessario rivolgersi all'istituto che l'ha rilasciata e verificarne l'abilitazione ai pagamenti elettronici.
  • TelemacoPay su circuito InfoCamere
    Consiste nel sistema per i servizi telematici realizzato da InfoCamere per le Camere di Commercio Italiane.
    Per saperne di più: http://telemaco.infocamere.it oppure http://www.registroimprese.it.
  • IConto via Telemaco
    InfoCamere ha realizzato il conto unico per i pagamenti verso la PA, integrabile in TelemacoPay.
    Per conoscere i servizi offerti dall'Istituto di Pagamento IConto visitare il link seguente: http://www.iconto.infocamere.it.

Importi diritti di segreteria

Albo Gestori Ambientali

Sede:

30173 Mestre - Via F. Marghera, 151

Orario di apertura al pubblico

dal lunedì al venerdì 8.45-12.30 - lunedì pomeriggio: 14:45 -16:00

Email:

albo.smaltitori@dl.camcom.it

Email PEC:

albogestori.veneto@pec.it

Informazioni Call Center:

0415349940

Orari Call Center:

dal lunedì al venerdì mattina: 9:00 - 13:00
dal lunedì al giovedì pomeriggio: 14:00 -17:30 venerdì pomeriggio: 14:00 – 16:00

Telefono:

041786111 centralino

Orari Telefonici

dal lunedì al venerdì mattina: 8:45-12:30
lunedì pomeriggio: 14:45 -16:00

Fax:

041786150

Ultimo Aggiornamento: 15/03/2018