Istanze di Variazione

Comunicazione delle modifiche relative ai titoli di proprietà industriale

 

Ogni modificazione riguardante i marchi e i brevetti deve essere trascritta o annotata nei relativi registri.

Dette modificazioni debbono essere comunicate dai titolari dei marchi o brevetti attraverso il deposito di apposite istanze alla Camera di Commercio:

  • istanze di Trascrizione
  • istanze di Annotazione

 

Dal 1° dicembre 2008 è possibile trasmettere i seguiti brevettuali per via telematica, secondo quanto stabilito dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 24 ottobre 2008 e dalla circolare n. 573 del 24 novembre 2008.

Istanze di trascrizione

Danno luogo a trascrizione le istanze che riguardano atti, a titolo oneroso o gratuito, che modificano o trasferiscono diritti personali o reali di godimento sui marchi o brevetti.

A titolo esemplificativo sono oggetto di trascrizione :

  • il trasferimento della proprietà e quindi della titolarità di un marchio o di un brevetto;
  • la cessione totale o parziale del diritto di uso di un marchio o di sfruttamento di un brevetto, a titolo oneroso o gratuito.

 

Istanze di annotazione

Si riferiscono ad istanze di annotazione  le variazioni di “minore rilevanza” rispetto a quelle riconducibili alle trascrizioni.

A titolo esemplificativo costituiscono istanze di annotazione le comunicazioni relative alle seguenti variazioni:

  • il cambiamento di domicilio del titolare di un marchio o di un brevetto;
  • la variazione della sede sociale della società;
  • la variazione del nome del titolare;
  • la variazione della denominazione, ragione sociale, forma giuridica societaria;
  • il ritiro di una domanda o la rinuncia a un marchio o brevetto;
  • la limitazione della classi di prodotti e servizi relativi a un marchio.