Contributo fondo garanzia rischi Confidi

LE INFORMAZIONI RIPORTATE IN QUESTA PAGINA COSTITUISCONO UN ESTRATTO DI QUELLE CONTENUTE NEL BANDO UFFICIALE. PER CONOSCERE IN MANIERA ESAUSTIVA LE PROCEDURE DI ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO SI INVITA A CONSULTARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL BANDO

 

La Camera di Commercio ha approvato per l'anno 2016 i criteri e le modalità per la concessione di contributi agli Organismi di garanzia fidi (confidi) operanti nelle province di Venezia e di Rovigo, finalizzati all’erogazione di garanzie alle micro, piccole e medie imprese delle due province per sostenerne l’accesso al credito.

Possono beneficiare dei contributi gli Organismi di garanzia collettiva fidi di cui all’articolo 13 del decreto legge 30 settembre 2003 n. 269, convertito con modificazioni nella legge 24 novembre 2003, n. 326, costituiti nella forma di consorzi con attività esterna, o di società cooperative, o di società consortili per azioni, o a responsabilità limitata o cooperative i quali dal momento della presentazione della domanda e fino alla liquidazione del contributo:

1)     dispongano di un patrimonio netto, comprensivo dei fondi rischi indisponibili, non inferiore a € 250.000,00;

2)     dispongano di un fondo consortile o capitale sociale non inferiore a € 100.000,00;

3)     possano adeguatamente comprovare, in sede di domanda di contributo, l’attività svolta a favore delle imprese socie affidate nelle province  di Venezia e di Rovigo;

4)     siano regolarmente iscritti e attivi al Registro Imprese della Camera di Commercio ed in regola con il pagamento del diritto annuale, salvo regolarizzazione, e con gli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi;

5)     non si trovino in stato di fallimento o altra procedura concorsuale o in liquidazione volontaria o in scioglimento.

 

La domanda di contributo, formulata secondo il fac simile allegato al bando ed i relativi allegati, in formato non modificabile (pdf) e firmati digitalmente, possono essere inviati dalle ore 12:00 del 17/11/2016 alle ore 24:00 del 7/12/2016 mediante Posta elettronica certificata, all’indirizzo cciaadl@legalmail.it.

 

Per i dati da specificare nella domanda di contributo, la documentazione da allegare ed i criteri per l’attribuzione delle risorse si rimanda al testo del bando.

 

I contributi erogati ai confidi devono essere utilizzati esclusivamente per favorire l’accesso al credito da parte delle micro, delle piccole e medie imprese aventi sede legale e/o unità locali (no magazzino o deposito) nelle province di Venezia e di Rovigo.

 

Per l’ottenimento del contributo, il confidi dovrà sottoscrivere l’apposita convenzione approvata in allegato al bando, con la quale si impegna a garantire il rispetto delle norme comunitarie in tema di aiuti di stato.

Ultimo Aggiornamento: 13/02/2017