Certificati d’origine On-line

Dal 3 aprile 2017 certificati di origine  e altri documenti per l’estero solo on line

Il Certificato di origine, in generale, è un documento che attesta l'origine del prodotto ed accompagna le merci esportate in via definitiva in paesi extracomunitari.

Certificati di Origine (non preferenziale) per merci italiane o comunitarie

E’ un documento che attesta l’origine del prodotto ed accompagna le merci esportate in via definitiva.
Il certificato di origine può essere richiesto alla Camera di Commercio nella cui circoscrizione l’azienda ha la propria sede legale o una filiale principale o una sede operativa, oppure, previa autorizzazione della Camera di Commercio territorialmente competente, anche alla Camera ove si trova la merce da spedire.

Ai fini del conferimento dell’origine le merci devono essere effettivamente prodotte  o devono aver subito l’ultima trasformazione o lavorazione sostanziale economicamente giustificata nell’Unione Europea, da parte di un’impresa attrezzata a tale scopo.

L’operatore che richiede il certificato d’origine, unitamente al modello, deve allegare on-line copia della fattura di vendita all’estero debitamente firmata, nonché della fattura di primo acquisto (qualora l’azienda richiedente non sia produttrice) e qualsiasi altra documentazione che serva a stabilire l’origine italiana o comunitaria della merce.

Per la corretta compilazione scaricate le "Istruzioni per gli operatori - richiesta Certificati di Origine", direttamente dall'area "Documenti" di questa pagina.

 

Certificato di Origine (non preferenziale) per merce Extra-Comunitaria

Per ottenere il rilascio di detti certificati si utilizzano gli stessi stampati del Certificato di origine  comunitaria/italiana

L’azienda richiedente deve allegare on-line i seguenti documenti:

  • certificato di origine estero in originale oppure copia conforme rilasciata dalla dogana o, in alternativa, figlia della bolletta doganale d’importazione oppure copia conforme rilasciata dalla dogana;
  • fattura estera di acquisto vistata dalla dogana che ha effettuato lo sdoganamento della merce, con l’indicazione degli estremi della bolletta d’importazione;
  • fattura di vendita al cliente estero

Il costo dei Certificati di origine è di Euro 5,00 per ogni originale/copia richiesti.

 

 

Dal 3 aprile 2017 certificati di origine  e altri documenti per l’estero solo on line

La Camera di Commercio adotta il programma Cert’O per l’invio on-line delle richieste di Certificati di Origine.

Con Cert’O si intende promuovere la gestione via WEB delle:  

  • richieste di rilascio dei certificati di origine

  • richieste di visti e legalizzazioni di altri documenti a valere all’estero

L’applicazione telematica Cert’O offre agli utenti la possibilità di richiedere per via telematica il rilascio del Certificato d’Origine. La compilazione avviene attraverso una procedura informatica al termine della quale i dati del Certificato e i documenti allegati, per consentire l’istruttoria da parte della Camera, sono trasmessi via internet ad un apposito sportello telematico.

Il sistema Cert’O opera all’interno della piattaforma registroimprese.it sportello virtuale del sistema camerale sempre aperto al pubblico per consultare banche dati e spedire pratiche al Registro Imprese o ad altri uffici camerali.

Per utilizzare il servizio è necessario:
- che il legale rappresentante dell’impresa disponga di un dispositivo di firma digitale;
- registrarsi nel portale Registro Imprese;
- essere dotati di carta prepagata per pagamento diritti.

Dal 3 aprile 2017

  • tutte le imprese, indipendentemente dal numero di certificati di origine richiesti, dovranno utilizzare solo la procedura telematica, il DPCM 22/07/2011 stabilisce infatti che lo scambio di informazioni e documenti tra l’ utenza e le Pubbliche Amministrazioni debba avvenire attraverso l’utilizzo esclusivo delle procedure telematiche;

  • lo sportello fisico camerale rimane aperto solo per la consulenza alle aziende che non hanno mai richiesto certificati di origine o per l’apposizione di visti su documenti specifici che non possono essere trasmessi telematicamente. 

Per approfondimenti vai alla Presentazione (scheda Documenti di questa pagina) e/o contatta l'ufficio (scheda Contatti di di questa pagina).

Ultimo Aggiornamento: 14/03/2017