Devi organizzare una manifestazione a Premio?

Le manifestazioni a premio sono iniziative pubblicitarie che hanno lo scopo di promuovere la conoscenza o la vendita di prodotti e servizi attraverso la distribuzione di premi o sconti.


Si distinguono in:

  • concorsi a premio, dove i premi sono assegnati in base alla sorte o alla capacità dei partecipanti;
  • operazioni a premio, dove i premi sono assegnati a tutti quelli che acquistano o vendono prodotti o servizi.

 

Nei concorsi a premio è obbligatorio compiere le procedure di assegnazione dei premi alla presenza di un notaio o di un funzionario della Camera di Commercio (il Responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica o un suo delegato).

TARIFFE DEL SERVIZIO CAMERALE

S'intende intervento o singolo accesso una qualsiasi operazione svolta all'esterno della sede camerale dal funzionario delegato e riferita al medesimo concorso (quali, ad es.: partecipazione alla commissione di gara, assegnazione di premi, presenza alla perizia sulla strumentazione tecnica utilizzata per l'estrazione/individuazione dei vincitori, ecc.); ed è da intendersi riferito ai casi nei quali la prestazione dell'attività del funzionario camerale avvenga in giornate lavorative dell'Ente datore di lavoro (dal lunedì al venerdì), ed inizi e si concluda in orari coincidenti con quelli di normale servizio dell'Ente stesso (dalle ore 7.45 alle ore 19.00 - O.d.S. n. 30 del 29.06.2009).

L'importo base di € 330,00 andrà maggiorato del 30% se l'accesso inizia dopo le ore 18.00 o se comunque l'accesso inizi prima delle ore 18.00 ma prosegua oltre tale orario; del 50% se l'accesso avviene in giornata non lavorativa o festiva (n.b.: il sabato non è giornata lavorativa per la CCIAA).

A tutte le tariffe citate va aggiunta l' IVA al 22% (aliquota applicata per fatturazioni dal 1° ottobre 2013)  in quanto trattasi di prestazioni svolte in regime commerciale, secondo quanto previsto dall'art. 4, c. 4 dei D.P.R. n. 633/72 e successive modifiche ed integrazioni (delibera camerale del 26/4/2005 n. 89).

  • Intervento dalle ore 8.00 fino alle ore 18.00 di una giornata lavorativa = € 330,00;
  • Intervento prima delle ore 8.00 o dopo le ore 18.00 di una giornata lavorativa = € 429,00 (€330,00 + maggiorazione del 30%);
  • Intervento in una giornata non lavorativa o festiva = € 495,00 (€330,00 + maggiorazione del 50%);
  • Intervento per estrazioni multiple effettuate nello stesso giorno ma distanziate nel tempo = Tariffa per l'intervento + € 33,00 per ciascuna delle estrazioni successive alla prima. (Esempio: 3 estrazioni in un giornata lavorativa € 330,00 + € 33,00 + € 33,00, totale € 396,00, IVA esclusa. 2 estrazioni in giornata festiva € 450,00 + € 33,00, totale € 483,00, IVA esclusa);
  • Intervento effettuato presso la sede della Camera di Commercio = € 150,00.

 

MODALITÀ PER IL VERSAMENTO DEGLI IMPORTI ALLA CAMERA DI COMMERCIO

Bonifico bancario: Istituto cassiere BANCADRIA - CREDITO COOPERATIVO DEL DELTA

Conto di tesoreria: n. 319446

Codice IBAN: IT 35 J 03599 01800 000000138500

Codice BIC: CCRTIT2TXXX

intestato a: CAMERA DI COMMERCIO DI VENEZIA ROVIGO DELTA - LAGUNARE

(far pervenire gli estremi del bonifico)


N.B.: Per la successiva emissione della fattura, è necessario inviare alla Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare la documentazione comprovante l'avvenuto pagamento del servizio, Le generalità del committente, la sede legale e il codice fiscale/Partita Iva.

Istituto cassiere BANCADRIA - CREDITO COOPERATIVO DEL DELTA

Conto di tesoreria: n. 319446

Codice IBAN: IT 35 J 03599 01800 000000138500

Codice BIC: CCRTIT2TXXX

CONCORSI A PREMIO

 

Cosa sono i concorsi a premio?

I concorsi a premio sono iniziative pubblicitarie che - anche senza alcuna condizione d'acquisto o vendita di prodotti o servizi - prevedono l'attribuzione di premi ad alcuni partecipanti, in base alla sorte o alla loro abilità e capacità personale.

 

Chi può promuovere concorsi a premio?

I concorsi a premio possono essere promossi soltanto dalle imprese fornitrici o distributrici dei beni o dei servizi in promozione e dai consorzi e società, anche cooperative, rappresentativi dell'associazionismo economico tra imprese.

Quali sono gli adempimenti amministrativi per i concorsi a premio?

Con il decreto del 5 luglio 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 172 del 26 luglio 2010, sono state rideterminate le modalità di comunicazione delle manifestazioni a premio.

Le novità sono sostanzialmente due e riguardano tempi e modalità di comunicazione. Per quanto riguarda le comunicazioni relative ai concorsi a premio – alle quali vengono allegati il regolamento di svolgimento e la cauzione – queste debbono essere trasmesse al Ministero dello Sviluppo economico, Divisione XIX, Manifestazioni a premio, almeno 15 giorni prima che il concorso a premio abbia inizio; il preavviso di 15 giorni va calcolato includendo nella data di inizio anche la pubblicità all'iniziativa premiale, i giorni feriali e i giorni festivi, ma non la data di inizio del concorso a premio. L'obbligo di trasmettere la comunicazione al Ministero entro i termini indicati in precedenza scatta anche qualora al concorso a premio vengano apportate delle modifiche, ma solo nell'eventualità che queste siano sostanziali (meccanica di svolgimento o valore del montepremi complessivo; natura dei premi posti in palio o alle fasi di estrazioni che possono incidere sulle aspettative dei consumatori partecipanti ai concorsi indetti)

La trasmissione telematica è l'unica modalità ammessa per la comunicazione.

Gli operatori possono accedere al sistema "Prema on-line" dall'indirizzo internet http://www.impresa.gov.it/: a tal fine essi devono essere muniti di firma digitale. A far data dal 25 gennaio 2011 tale modalità di trasmissione è l'unica ammessa (gli altri canali di comunicazione, quali il servizio postale o il corriere, non sono più considerati ammissibili) 

Come faccio ad ottenere la firma digitale?

Per tutte le informazioni sul sistema di firma digitale, consultare questo indirizzo.

https://www.firma.infocert.it/installazione/index.php 

 

Come versare la cauzione?

La circolare n. 1 del 28.03.2002 del Ministero dello Sviluppo Economico prevede le seguenti tre possibilità:

  • Deposito cauzionale in denaro o titoli di stato (la cauzione si versa a favore della Banca d'Italia - ente che incassa i versamenti effettuati alla Tesoreria provinciale dello Stato - tramite il "Modello unificato per la costituzione di deposito definitivo" distribuito presso la banca stessa nella quale: alla voce "A favore" va indicato "Ministero dello Sviluppo Economico - DGAMTC - Ufficio B4" alla voce "A garanzia" va indicata l'esatta denominazione del concorso a premio).
  • Fideiussione bancaria (in marca da bollo e firma autenticata del fideiussore secondo il modulo predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico).
  • Fideiussione assicurativa (in marca da bollo e firma autenticata del fideiussore secondo il modulo predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico).


Nota bene: sarà cura del soggetto promotore, al termine del concorso a premio, attivarsi per gli adempimenti necessari per la restituzione della cauzione.

Solo in caso di inattività del servizio – attestato dal sistema telematico – è invece possibile inoltrare la documentazione in firma digitale ai seguenti indirizzi: mailto:m.premio@sviluppoeconomico.gov.it e mailto:giochi.concorsiapremio@aams.it.

L'obbligo di utilizzare il sistema telematico riguarda anche la trasmissione delle cauzioni relative alle operazioni a premio.

 

LE SANZIONI

Qualora le imprese non rispettino il termine dei 15 giorni antecedenti alla data di inizio del concorso a premio, la Divisione XIX, Manifestazioni a premio, provvede a irrogare una sanzione per mancato invio della comunicazione. L'importo della sanzione va da un minimo di 2.066 euro fino a un massimo di 10.392 euro. La sanzione viene ridotta del 50 percento nel caso in cui la comunicazione sia stata inviata successivamente all'inizio del concorso, ma comunque prima che sia stato constatato l'inadempimento. La medesima sanzione viene irrogata qualora, a partire dal 25 gennaio 2011, le imprese non utilizzino esclusivamente il sistema telematico "Prema on-line", fermo restando che il mancato invio configurerà l'ipotesi di manifestazione a premio vietata, sanzionata, ai sensi dell'articolo 12, comma 1, lett. o) del decreto legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito con modificazioni nella legge 24 giugno 2009, n. 77, con un importo che va da un minimo di 50.000 fino a un massimo di 500.000 euro. Qualora il concorso a premio venga continuato dall'impresa nonostante la notifica del provvedimento interdittivo, la sanzione viene raddoppiata.

 

Come avvengono le assegnazioni dei premi?

Le assegnazioni dei premi devono essere effettuate alla presenza di un notaio o di un funzionario della Camera di Commercio che garantisce la regolarità della procedura, vigilando sulla correttezza delle operazioni di attribuzione delle vincite, a tutela della pubblica fede.

 

Quanto possono durare i concorsi a premio?

I concorsi a premio non possono durare più di un anno.

 

Come si chiudono i concorsi a premio?

I concorsi a premio si chiudono dopo che i premi sono stati consegnati, o rifiutati, o non richiesti dai vincitori, oppure quando non sono stati assegnati.

I premi rifiutati rimangono nelle disponibilità del promotore, quelli non richiesti o non assegnati devono essere devoluti ad organizzazioni non lucrative d'utilità sociale.

La chiusura deve avvenire alla presenza di un notaio o di un funzionario della Camera di Commercio.

 

Quale modulistica bisogna utilizzare?

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto la seguente modulistica:

PREMA CO/1 – comunicazione di svolgimento di concorso a premio;

PREMA CO/2 – scheda informativa allegata al verbale di chiusura di concorso a premio.

Tutta la documentazione utile per la corretta realizzazione di una manifestazione a premio (leggi, circolari, modelli per le domande, FAQ), può essere scaricata via Internet dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico o direttamente dalla sezione concorsi a premio.

Per informazioni in materia sono attivi:

il numero verde 800 300 103 (lunedì, mercoledì e venerdì 9.30-12.30)
e-mail m.premioinfo@sviluppoeconomico.gov.it

Le problematiche fiscali delle manifestazioni a premio sono state chiarite dal Ministero dell'Economia e delle Finanze con la circolare n. 32/E del 12.4.2002

 

COME CHIEDERE L'INTERVENTO DI UN FUNZIONARIO CAMERALE?

Per richiedere la presenza del responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica, o di un suo delegato, per l'assegnazione dei premi e per la chiusura di un concorso contattare:


Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare
Sportello Manifestazioni a Premio Venezia
Banchina dei Molini 8
30175 Venezia Marghera
e-mail: manifestazioni.premio@dl.camcom.it
tel. 041.786172 - 182 - fax 041.786417

Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare
Sportello Manifestazioni a Premio Rovigo
Piazza Garibaldi 6
45100 Rovigo
e-mail: manifestazioni.premio@dl.camcom.it 
tel. 0425.426462 - fax 0425.426541


L'ufficio competente per la Vigilanza Prodotti e le Manifestazioni a Premio non ha uno sportello aperto al pubblico ma riceve solo su appuntamento.

Per motivi organizzativi, è necessario attivarsi con congruo anticipo (almeno 15 giorni prima della data dell'assegnazione dei premi o della chiusura del concorso) inviando la richiesta d'intervento tramite apposito modulo, allegando copia del regolamento, della fidejussione, del modello PREMA CO/1, dell'eventuale perizia tecnica, ed ogni altra documentazione utile per il regolare svolgimento dell'attività del funzionario camerale.

RIFERIMENTI NORMATIVI 

  • L. 27/12/1997, n. 449 - Art. 19
  • D.P.R. 26/10/2001, n. 430
  • L. 24/11/2003, n. 326 – Art. 39, comma 13-quater
  • Circolare del Ministero delle Attività Produttive n. 1/AMTC del 28/03/2002
  • Circolare del Ministero delle Finanze n. 32/E del 12/04/2002
  • DECRETO 5 luglio 2010: Rideterminazione della disciplina delle comunicazioni delle manifestazioni a premio, in attuazione dell'articolo 12, comma 1 lett. o), del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito con modificazioni della legge 24 giugno 2009, n. 77. (10A09054)

 

Leggi, circolari, modulistica, istruzioni e risposte ai quesiti più frequenti sono disponibili nel sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico, sezione Concorsi e operazioni a Premio

Altri moduli per i concorsi a premio non presenti sul sito della Camera, sono reperibili comunque sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

La presente modulistica deve essere inviata, a prescindere che si sia utilizzato il portale telematico Prema-on-line, almeno 20 giorni prima via email all’indirizzo manifestazioni.premio@dl.camcom.it

 

 

Ultimo Aggiornamento: 23/12/2016