Modalità telematica di invio delle istanze

1_PROCEDURA TELEMATICA

L'Albo Nazionale Gestori Ambientali ha messo a disposizione delle imprese un sistema per la trasmissione telematica delle domande di iscrizione, modifica o cancellazione alle Sezioni di competenza.

Questo sistema, denominato Agest Telematico, consente alle imprese di inviare le proprie domande e comunicazioni direttamente o tramite soggetti preventivamente incaricati dalla stessa impresa.

Le modalità per la trasmissione telematica delle domande e delle comunicazioni all'Albo Nazionale Gestori Ambientali sono definite dalla Deliberazione del 11/09/2013, n. 2

 

2_COME FUNZIONA

Gli utenti che vorranno produrre le pratiche telematiche albo, devono seguire le seguenti indicazioni:
1 - Consulenti - Accedere e registrarsi a http://scrivania.albonazionalegestoriambientali.it.
2 - Imprese che operano in autonomia - Accedere alla propria area riservata al sito http://www.albonazionalegestoriambientali.it (oppure se nuove imprese o enti per l'albo registrarsi). La singola impresa potrà operare direttamente sulla propria posizione, dimenticandosi la vecchia procedura dell'auto-incarico come era prevista in Telemaco. 

I punti sono spiegati in maniera approfondita nei capitoli dal 2 al 6 del manuale d’uso

 

3_VANTAGGI

La possibilità di invio telematico delle domande dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali consente alle imprese:

  • risparmio sui costi dei diritti di segreteria (- 30%);
  • semplificazione delle procedure amministrative in quanto l'utente non deve recarsi presso gli sportelli della Sezione competente o spedire la documentazione via posta. Inoltre con Agest telematico l'utente è assistito nella compilazione delle domande fin dall'inizio e può accedere alle informazioni sullo stato di avanzamento della pratica telematica;
  • le associazioni di categoria e gli studi che hanno aderito al servizio possono effettuare l'invio telematico delle domande e delle comunicazioni per conto dei propri associati/clienti;
  • sicurezza delle informazioni: tutte le transazioni e le informazioni che viaggiano dall'utente all'applicazione telematica sono rese sicure grazie ad un certificato SSL installato sul server che ne crittografa il flusso;
  • sicurezza dell'invio e dei pagamenti: l'applicazione telematica prevede che tutti i pagamenti che si riferiscono alla domanda vengano effettuati attraverso una procedura on-line utilizzando il sistema Telemaco Pay/IConto (carta di pagamento collegata ad un conto telemaco)

 

4_ACCESSO ALLA PROCEDURA

I punti sono discussi in maniera approfondita nei capitoli dal 2 al 6 del manuale d’uso

 

5_COMPILAZIONE E INVIO DELL'ISTANZA

Compilazione:
Nella maschera “ricerca impresa” la struttura può visualizzare tutte le imprese (o solo se stessa se agisce in proprio) che l’hanno incaricata per la gestione delle pratiche telematiche e selezionare l’impresa di interesse.

Per procedere alla creazione di una pratica telematica premere il pulsante “crea istanza”: si attiverà l’area di compilazione assistita.

Caricamento degli allegati:
La selezione di  “allegati all’istanza” permette di inserire i documenti scansionati da inviare in allegato.

Il sistema presenta una lista di allegati, ordinati in gruppi, distinti in obbligatori e facoltativi.
A prescindere dalle obbligatorietà impostate dal programma, la Sezione regionale di riferimento può ritenere fondamentale l’invio di allegati facoltativi o non presenti nella lista. Di conseguenza per conoscere gli allegati necessari per l’accoglimento della pratica è necessario richiedere informazioni tramite l'indirizzo mail: albo.smaltitori@dl.camcom.it 
Per l’inserimento di perizie multiple (più mezzi di trasporto nello stesso documento) o carte di circolazione dei mezzi in uno stesso documento (file) è prevista la procedura per  allegati multipli, individuata dall’icona “multi”.
Per l’inserimento di  allegati non presenti nella lista predisposta da Agest telematico è disponibile il pulsante “inserisci altro allegato

Fase di consolidamento:
Dopo la compilazione della pratica telematica ed il caricamento degli allegati è prevista la fase di consolidamento.

In questa fase l’impresa scarica il foglio riepilogativo ed il modello di domanda, generati in automatico dal sistema telematico e provvede ai pagamenti telematici disponibili sul sistema.
Il foglio riepilogativo riporta tutti gli elementi richiesti nella pratica in corso e può essere scaricato in ogni momento come strumento guida durante la compilazione della pratica.
Il modello di domanda impegna il legale rappresentante sottoscrittore a richiedere tutto ciò che è riportato nel foglio riepilogativo.
I due documenti, modello di domanda e foglio riepilogativo sono legati in maniera sicura e permanente da un codice identificativo univoco, riportato su entrambi.
Di conseguenza, se dopo aver scaricato il foglio riepilogativo l’utente torna indietro alla fase di compilazione della pratica, cambiandone i dati, cambia anche il codice identificativo. E’ quindi necessario in questi casi scaricare nuovamente il modello di domanda, per assicurarsi che il foglio di riepilogo ed il modello di domanda riportino lo stesso codice identificativo.  
Il modello di domanda deve essere scaricato, firmato dal legale rappresentante, scansionato e ricaricato tramite la fase di consolidamento.
A differenza del foglio riepilogativo, memorizzato in automatico in Agest telematico e reso  disponibile per la consultazione in ogni momento, per conservare una copia del modello di domanda è indispensabile che l’utente salvi il documento sul proprio PC nel momento in cui lo scarica dal sistema telematico.
L’ultima azione richiesta assume una valenza differente secondo lo stato dei pagamenti per la pratica in corso. Nel caso non ci sia nulla da pagare, il sistema chiederà la conferma per spedire la pratica direttamente altrimenti la conferma servirà a completare definitivamente la pratica in attesa dei pagamenti.

Prima dell’invio/completamento definitivo è ancora possibile tornare alla fase di compilazione dell’istanza attraverso il link “Annulla e ritorna all’istanza”.

Tornando all’istanza sarà annullato il modello di domanda firmato appena caricato. L’utente dovrà quindi ripetere la procedura quando questi decidesse di tornare a consolidare e spedire la pratica.

Se non è previsto alcun pagamento, la pratica viene automaticamente inviata alla Sezione Regionale con la pressione del tasto “Invia l’istanza”.

Se, al contrario, è previsto il pagamento di alcune spettanze, l’azione di completamento rimanda

nuovamente alla scrivania da dove l’utente verrà informato dello stato corrente in cui la pratica si trova. Nello scenario descritto lo stato sarà di attesa pagamento.

La sezione dei pagamenti consente di saldare gli importi pendenti in seguito alle attività effettuate

nell’istanza corrente in Agest Telematico. E’ possibile pagare: diritti di segreteria e, dove previsto da apposite convenzioni camerali, l’imposta di bollo.

L’accesso all’area riservata dell’impresa, con l’esclusivo scopo di completare i pagamenti pendenti, è permesso anche agli studi di consulenza direttamente da Agest Telematico premendo il tasto “Vai ai pagamenti”.

Le modalità per effettuare i pagementi sono le seguenti:

  • Carta di credito su circuito Visa o MasterCard con 3-D Secure
    Senza commissioni aggiuntive. Nel caso in cui il sistema non dovesse accettare la Vs. carta, è necessario rivolgersi all'istituto che l'ha rilasciata e verificarne l'abilitazione ai pagamenti elettronici.
  • TelemacoPay su circuito InfoCamere
    Consiste nel sistema per i servizi telematici realizzato da InfoCamere per le Camere di Commercio Italiane.
    Per saperne di più: http://telemaco.infocamere.it oppure http://www.registroimprese.it.
  • IConto via Telemaco
    InfoCamere ha realizzato il conto unico per i pagamenti verso la PA, integrabile in TelemacoPay.
    Per conoscere i servizi offerti dall'Istituto di Pagamento IConto visitare il link seguente: http://www.iconto.infocamere.it.
  • MAV Elettronico Bancario On-Demand
    E' uno strumento che consente il pagamento immediato senza alcuna commissione aggiuntiva mediante qualsiasi istituto bancario, sia nella modalità on-line attraverso l'home banking personale (basta trascrivere il codice identificativo del MAV e l'importo), oppure presso qualsiasi sportello bancario (con esclusione di Poste Italiane e Banco Posta) esibendo la copia stampata del bollettino in formato PDF prodotto dal sistema.

Una volta completati i pagamenti la pratica telematica sarà automaticamente inviata alla Sezione Regionale di riferimento.

 

6_MONITORAGGIO STATO PRATICHE TELEMATICHE

È possibile scaricare l'attestazione di invio pratica all'interno dell'area riservata del sito Nazionale Albo Gestori Ambientali: la ricevuta di avvenuta protocollazione nonverrà più inviata.
Verificare giornalmente l'eventuale richiesta di evidenze da parte dell'Albo, cliccando sulla voce "istanze inviate/richiesta integrazione" presente nella proprio scrivania d'impresa.

 

7_ESITO DELL'INVIO DELL'ISTANZA - DOWNLOAD DEL PROVVEDIMENTO

Quando il provvedimento sarà disponibile per il ritiro la Sezione regionale avviserà l'impresa inviando una comunicazione in cui inviterà l'impresa ad effettuare i pagamenti dovuti.

Dopo il pagamento di quanto dovuto, l'impresa potrà scaricare il provvedimento direttamente dall'area personale dell'impresa del portale

Indicazioni per lo scarico del provvedimento: clicca qui

Nota: le modifiche raee limitate alle variazioni dei luoghi di raggruppamento vengono evase senza generare alcun provvedimento. Di conseguenza alla registrazione della variazione non segue comunicazione all'impresa. 

 

8_PROCEDURA

Per una migliore comprensione del sistema si consiglia l'attenta lettura del manuale d'uso reperibile al seguente link: Manuale operativo per l'utilizzo di Agest Telematico (versione on-line aggiornata periodicamente)

Per essere formalmente contattata, l'impresa deve possedere un indirizzo di Posta Elettronica Certificata aggiornato che può essere comunicato al Registro delle Imprese gratuitamente seguendo le indicazioni presenti nel seguente link: https://pec-registroimprese.infocamere.it/DPEC_WAR/do/Home.action?x=XXX

 

9_CONTATTI ASSISTENZA TECNICA AGEST TELEMATICO

Telefono: 051/6316700

E-mail: helpagest@albogestoririfiuti.it

Orari e giorni: dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,00 ad esclusione dei giorni festivi

Nel periodo di chiusura estiva e festività natalizie il servizio è garantito solo via mail: helpagest@albogestoririfiuti.it

 

10_CONTATTI ASSISTENZA TECNICA TRANSFRONTALIERI CATEGORIA 6

Per assistenza alla presentazione telematica delle istanze di iscrizione delle imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti (categoria 6) in tedesco, inglese e francese:
Telefono: 051 6316777
Email: support@albogestoririfiuti.it

CONTATTI ASSISTENZA TECNICA AGEST TELEMATICO

Telefono: 051/6316700

E-mail: helpagest@albogestoririfiuti.it

Orari e giorni: dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,30 ad esclusione dei giorni festivi

Nel periodo di chiusura estiva e festività natalizie il servizio è garantito solo via mail: helpagest@albogestoririfiuti.it

Ultimo Aggiornamento: 09/11/2016