Depositare bilanci e situazioni patrimoniali

I bilanci di esercizio e gli elenchi soci devono essere presentati al Registro delle Imprese entro 30 giorni dalla data del verbale di approvazione (art. 2435 C.C.).

L’omessa presentazione del bilancio e dell’elenco soci nei termini è punita con sanzione amministrativa pecuniaria (art. 2630 C.C.).

Deposito della Situazione patrimoniale dei Consorzi

Per la presentazione della situazione patrimoniale dei consorzi (senza la qualifica di “confidi”) il termine è di 2 mesi dalla chiusura dell’esercizio (art. 2615 bis C.C.).
Se i termini scadono di sabato o in giorni festivi, sono di diritto prorogati al primo giorno lavorativo successivo.

Per l'anno 2017, pertanto, la situazione patrimoniale dei consorzi deve essere depositata al registro imprese entro martedì 28 febbraio 2017 (ultimo giorno utile per il deposito).

Soggetti obbligati al deposito del bilancio

I seguenti soggetti sono obbligati al deposito annuale del bilancio di esercizio presso il Registro Imprese:
-         Società a responsabilità limitata
-         Società per azioni 
-         Società in accomandita per azioni
-         Società cooperativa
-         Società estere con sede in Italia
-         Geie
-         Consorzi con qualifica di confidi
-         I consorzi che non hanno la qualifica di confidi sono tenuti a depositare unicamente la situazione patrimoniale.
-         Contratti di Rete di Imprese
-         Aziende speciali e Istituzioni di Enti Locali  
-         Startup Innovative 

Bilancio consolidato

I seguenti soggetti sono obbligati al deposito annuale del bilancio consolidato presso il Registro Imprese, in base all'art. 25 del D.Lgs. 127/1991:
-         S.P.A, S.A.P.A. e S.R.L. che controllano un'impresa  
-         Enti pubblici economici, cooperative e mutue assicuratrici che controllano una società per azioni o a responsabilità limitata.
In base all'art. 27 del D.Lgs. 127/1991 il deposito del bilancio consolidato della società controllante viene effettuato in proprio anche dalla società controllata.

Il deposito del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato si configurano come unico adempimento, ai sensi dell'art. 42 del D.Lgs. 127/1991.
Anche se l'adempimento è unico, non è però possibile depositare tali due bilanci con un'unica pratica, per motivi tecnici.
Le imprese che depositano il bilancio di esercizio e il bilancio consolidato devono quindi presentare due pratiche:
- la prima, per il deposito del bilancio di esercizio, pagando l'imposta di bollo e i diritti di segreteria;
- la seconda, per il deposito del bilancio consolidato,  in cui utilizzano il modulo B e indicano nel quadro NOTE gli estremi relativi al deposito del bilancio di esercizio (prima pratica). Così garantiscono l'esenzione dal pagamento di diritti di segreteria e imposta di bollo per la seconda pratica di deposito bilancio consolidato.



Modalità di deposito dei bilanci
Secondo quanto previsto dall’art. 31 della L. 340/2000 e successive modifiche, i bilanci devono essere depositati esclusivamente in formato digitale e per via telematica o su supporto informatico.  In entrambi i casi occorre utilizzare il software Fedraplus (o programmi compatibili), compilando il modello B ed intercalare S (nei casi dovuti).
La versione aggiornata della modulistica informatica da utilizzare per questo adempimento è disponibile sul sito www.registroimprese.it   – sezione Comunicazione Unica – Sportello Pratiche (Telemaco) o sul sito http://webtelemaco.infocamere.it
Per la predisposizione e l’invio delle pratiche telematiche è disponibile il Manuale operativo Bilanci predisposto dall'Unione delle Camere di Commercio (vedi sezione documenti).
Per informazioni sulla maggiorazione dei diritti di segreteria sul deposito bilanci è disponibile il Decreto Interministeriale 08 gennaio 2016 - Finanziamento 2016 Organismo Italiano Di Contabilità (Oic) - (vedi sezione documenti). 

Formato elettronico XBRL
Il D.P.C.M. del 10/12/2008 ha previsto che i bilanci di esercizio e consolidati devono essere predisposti nel formato elettronico elaborabile XBRL.
Le informazioni sulla predisposizione dei documenti elettronici in formato PDF/A e in formato XBRL sono disponibili sul sito www.registroimprese.it – sezione Comunicazione Unica – Sportello Pratiche (Telemaco) o sul sito http://webtelemaco.infocamere.it. Sullo stesso sito web nella sezione Bilanci - XBRL - Strumenti è disponibile l'applicativo TEBE - Servizio on-line per la validazione di un'istanza XBRL. 

Nuove Tassonomie XBRL
La tassonomia da utilizzare per la formazione delle istanze XBRL per il 2016 è la versione “2015-12-14”
, disponibile sul sito dell’ Agenzia per l’Italia Digitale e scaricabile dal sito di XBRL Italia all’indirizzo http://it.xbrl.org/xbrl-italia/tassonomie/bilanci-principi-contabili-italiani/   

Nel sito dell'Associazione XBRL (http://www2.xbrl.org//it/) sono disponibili tutti i documenti normativi, le informazioni e i tracciati tecnici relativi al formato XBRL.

Ultimo Aggiornamento: 04/04/2017