Attenzione a telefonate e bollettini sospetti

 

Sono state segnalati casi di telefonate sospette alle imprese della nostra provincia, che richiedono le coordinate bancarie, oppure altre informazioni riservate quali dati di bilancio, di fornitori e/o clienti, ecc.  per non meglio precisati servizi o per rimborsi di diritti annuali.

Inoltre, sono stati ricevuti dalle imprese, tamite posta ordinaria,  dei bollettini di conto corrente prestampato con diciture ingannevoli, avanzate da organismi privati estranei alla camera di commercio per proposte di servizi di consulenza oppure per iscrizioni ad elenchi che non sono in alcun modo collegate alla Camera di commercio.

Si invita a diffidare di queste iniziative, e se la telefonata o il bollettino vi sembrano sospetti, contattate direttamente la camera di commercio per verificare la loro autenticità.

 

Ricordiamo che:

  • il rimborso del diritto annuale, così come dei diritti di segreteria,  viene effettuato esclusivamente su presentazione di istanza di rimborso da parte del soggetto interessato;

 

  • per il pagamento del diritto annuale la camera di commercio NON emette bollettini postali prestampati;

 

  • il pagamento del diritto annuale avviene tramite modello F24;

 

  • nessuno è autorizzato a richiedere informazioni a nome della Camera di commercio. 

 

  • eventuali incaricati della camera di commercio sono sempre muniti di regolare documentazione che attesta l'appartenenza all'ente camerale.
Ultimo Aggiornamento: 04/04/2012