Mediatori Marittimi

                                                                                            

AVVISO
La Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare ha indetto gli esami di mediatore marittimo dell’anno 2017 (G.U., 4^ Serie Speciale - Concorsi ed Esami, n. 77 del 10/10/2017). Presentazione domande entro e non oltre il 31 ottobre 2017.

Il candidato dovrà trasmettere la domanda di ammissione agli esami alla Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare – in file PDF (vedi sezione Documenti) – mediante pec (o email) all’indirizzo pec cciaadl@legalmail.it, oppure, mediante posta tradizionale cartacea alla Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare, Ufficio Albi e Ruoli (Venezia), Via Forte Marghera 151, 30173 Venezia Mestre, entro e non oltre il 31 ottobre 2017. 

Successivamente verrà pubblicata la data, orario e luogo dell’esame.

E' mediatore marittimo chi esercita professionalmente la mediazione nei contratti di costruzione, di compravendita, di locazione, di noleggio di navi e nei contratti di trasporto marittimo di cose.

 Per potere esercitare l'attività di: 

  • mediatore marittimo non abilitato  ad esercitare pubblici uffici: bisogna essere in possesso di determinati requisiti, aver sostenuto e superato un esame orale e aver presentato, contestualmente all'avvio dell'attività, la segnalazione certificata d’inizio attività (S.C.I.A.); 
  • mediatore marittimo abilitato ad esercitare pubblici uffici:  bisogna essere in possesso di determinati requisiti, aver sostenuto e superato un esame scritto e orale ed essere iscritti nella Sezione Speciale del Ruolo Mediatori Marittimi; entro 30 gg dall'inizio dell'attività occorre presentare la relativa denuncia al Registro Imprese.

 

REQUISITI

 

I mediatori marittimi non abilitati ad esercitare pubblici uffici devono:

  • avere conseguito il diploma di scuola media inferiore;
  • non essere stati dichiarati interdetti o inabilitati;
  • non avere subito condanne per delitto contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l’economia pubblica, l’industria e il commercio, il patrimonio, l’esercizio abusivo della mediazione e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;
  • non essere sottoposto a misure di prevenzione contro la delinquenza mafiosa;
  • avere superato un esame orale;
  • avere effettuato il deposito cauzionale di 258,23;
  • avere presentato, la segnalazione certificata d’inizio attività (S.C.I.A.) mediante l'applicazione ComunicaStarweb;
  • essere iscritti nel Registro delle Imprese.


I mediatori marittimi abilitati ad esercitare pubblici uffici devono:

  • essere cittadini italiani o degli altri Paesi dell’Unione Europea;
  • avere conseguito il diploma di scuola media inferiore;
  • non essere stati dichiarati interdetti o inabilitati;
  • non avere subito condanne per delitto contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l’economia pubblica, l’industria e il commercio, il patrimonio, l’esercizio abusivo della mediazione e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;
  • non essere sottoposto a misure di prevenzione contro la delinquenza mafiosa;
  • avere superato un esame scritto ed orale;
  • avere effettuato il deposito cauzionale di € 516,46;
  • essere iscritti nella Sezione speciale del Ruolo Mediatori Marittimi;
  • essere iscritti nel Registro delle Imprese.

Gli uffici pubblici riservati ai mediatori marittimi iscritti nella sezione speciale comprendono l'incarico di presiedere alle pubbliche gare per i contratti contratti di costruzione, di compravendita, di locazione, di noleggio di navi e nei contratti di trasporto marittimo di cose e ogni altro incarico previsto dal codice civile o da altre leggi.

INCOMPATIBILITA'

L'esercizio della professione di mediatore marittimo è incompatibile con qualunque impiego pubblico (escluso l'impiego pubblico con part-time non superiore al 50%) o privato retribuito, fatta eccezione per l'impiego presso imprese aventi per oggetto della loro attività la mediazione marittima.

ESAMI

La Camera di Commercio provvede, almeno una volta all’anno all’espletamento delle prove d’esame assicurando la necessaria massima pubblicità degli avvisi di concorso (consulta Box "Argomento"), innanzitutto mediante la loro pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

TESTI UTILI PER LA PREPARAZIONE DELL'ESAME

 

LE COMMISSIONI D’ESAME

Presso la Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare hanno sede le commissioni competenti ad esaminare i candidati residenti o domiciliati professionalmente nelle province di Venezia, Belluno, Padova, Treviso, Rovigo, Verona, Vicenza, Bolzano, Trento, Bergamo, Brescia, Mantova, Pordenone.

La Commissione d’esame per l'attività di mediatore marittimo non abilitato ad esercitare pubblici uffici è composta da un magistrato di Corte d’Appello che la presiede, da un professore universitario di diritto della navigazione o di diritto commerciale ovvero di economia e tecnica dell’armamento e della navigazione; da due pubblici mediatori; da un rappresentante della Camera di Commercio; da un rappresentante del Compartimento Marittimo.

La Commissione d’esame per la Sezione Speciale del Ruolo Mediatori Marittimi è composta da un magistrato di Corte d’Appello che la presiede, da un professore universitario di diritto della navigazione o di diritto commerciale ovvero di economia e tecnica dell’armamento e della navigazione; da due pubblici mediatori; da un rappresentante del Compartimento Marittimo, da un rappresentante della Camera di Commercio, da un rappresentante dell’armamento.

SANZIONI DISCIPLINARI

Le sanzioni disciplinari, di competenza della Giunta Camerale sono: l’ammonimento, la censura, la sospensione dall’esercizio dell'attività e l'inibizione perpetua dell'attività (o la radiazione dal Ruolo).

RICORSI

Contro le decisioni degli organi camerali è ammesso ricorso al Ministero dello Sviluppo Economico, entro 30 giorni dalla data di comunicazione all’interessato.

Mediatori marittimi non abilitati ai pubblici uffici (Scia):

- diritti di segreteria:  imprese individuali € 18,00
                                 società                    € 30,00
- diritto annuale        leggi 
- cauzione:  € 258,23 (dove si paga: alla Tesoreria Provinciale dello Stato previa costituzione deposito definitivo presso la Ragioneria   Territoriale dello Stato -  come si paga: https://www.bancaditalia.it/servizi-cittadino/servizi/servizi-tesoreria

Dal 20 ottobre 2015 la segnalazione certificata d'inizio attivita' (Scia) di mediatore marittimo non e' piu' soggetta alla Tassa di Concessione Governativa.(Agenzia delle Entrate - Direzione regionale della Lombardia - Interpello n. 904-682/2015)

  ------

 Mediatori Marittimi Pubblici: Iscrizione nel Ruolo - Sezione Speciale 

- bollo: marca da bollo di importo ordinario
- diritti di segreteria: € 31,00
- cauzione€ 516,46 (dove si paga: alla Tesoreria Provinciale dello Stato previa costituzione deposito definitivo presso la Ragioneria     Territoriale dello Stato  -  come si paga: https://www.bancaditalia.it/servizi-cittadino/servizi/servizi-tesoreria 

------

Esami (istanza)

 - bollo: marca da bollo di importo ordinario
 - diritti di segreteria: € 77,00

 

DOMANDA:

Sono iscritto all'ex Sezione Ordinaria del Ruolo Interprovinciale dei Mediatori Marittimi ed attualmente esercito l'attività in qualità di (Imprenditore Individuale/Socio di snc/Socio Accomandatario di sas/Amministratore Unico-Presidente del CdA-Consigliere Delegato di società di capitali), sono venuto a conoscenza che, a seguito dell'entrata in vigore del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 26/10/2011, è previsto un aggiornamento della posizione nel Registro delle Imprese/R.E.A..

Cosa devo fare?

RISPOSTA:

Ai sensi dell'art. 11 comma 1 del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 26/10/2011, in vigore dal 12/05/2012, le imprese attive ed iscritte nell'ex Ruolo Agenti d'Affari in Mediazione alla data del 12/05/2012, devono compilare la sezione "AGGIORNAMENTO POSIZIONE RI/REA" del modello "MEDIATORI MARITTIMI" (di cui in allegato al Decreto) per ciascuna sede o unità locale e la devono inoltrare per via telematica, mediante l'applicazione ComunicaStarweb, entro un anno dal 12/05/2012, all'ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario hanno stabilito la sede principale, pena l'inibizione alla continuazione dell'attività mediante apposito provvedimento del Conservatore del Registro delle Imprese.

 

---

 

DOMANDA:

Sono iscritto all'ex Sezione Ordinaria del Ruolo Interprovinciale dei Mediatori Marittimi ed attualmente non esercito l'attività, sono venuto a conoscenza dell'entrata in vigore del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 26/10/2011.

Cosa devo fare?

RISPOSTA:

Nulla.

Ai sensi dell'art. 11 comma 2 del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 26/10/2011, in vigore dal 12/05/2012, l’iscrizione nella sezione ordinaria del soppresso ruolo interprovinciale costituisce requisito professionale permanentemente abilitante per l’avvio dell’attività, previa presentazione della SCIA.